Cerca

Serie A

Altro Ko per il Cagliari, Gobbi riporta il sorriso al Chievo

Altro Ko per il Cagliari, Gobbi riporta il sorriso al Chievo

Il Chievo interrompe la striscia negativa, il Cagliari colleziona invece un altro ko: il Bentegodi torna a sorridere ai clivensi, che battono e scavalcano la formazione sarda grazie all’azione caparbia di Gobbi in avvio di ripresa. Nel complesso meritato il successo del Chievo, più continuo e preciso, mentre il Cagliari conferma di essere in difficoltà quando gioca lontano da casa. C’è Pellissier, alla presenza numero 401 con la maglia gialloblù, a guidare l’attacco del Chievo in compagnia di Floro Flores, che si farà male al flessore dopo neanche 7’ (dentro Meggiorini): alle loro spalle, vista l’indisponibilità di Birsa, c’è De Guzman, mentre Spolli sostituisce lo squalificato Dainelli e Izco l’infortunato Hetemaj; Rastelli rivoluziona il Cagliari schierando dal 1’ il duo avanzato Giannetti-Farias.Contemporaneamente in panca Sau e Borriello. Regia affidata a Munari. Le incursioni di Cacciatore e Gamberini non spaventano più di tanto Storari e la retroguardia sarda - la più perforata della A con 29 reti al passivo e per di più in emergenza, viste le assenze di Murru e Pisacane (Isla parte dalla panchina) - se la cava con il recupero di Ceppitelli su Gobbi, lanciato da Castro.Per la prima parata, tutt’altro che complicata, bisogna aspettare la mezz’ora: Storari comodo su Meggiorini. Il Chievo graffia, con Pellissier in anticipo su Salamon: al capitano manca la precisione. Per il Cagliari scena pressochè muta in attacco, anche se nel finale di tempo si vede qualche bel fraseggio sull’asse Di Gennaro-Farias. Il tocco di punta di Salamon, su indecisione di Ceppitelli, evita il peggio sul tirocross di Meggiorini che De Guzman, a due metri da Storari, avrebbe quasi certamente trasformato nel gol del vantaggio. Sull’invito di Cacciatore non arriva Pellissier, ma al 53’ ecco il vantaggio del Chievo: splendida triangolazione Gobbi-Castro-Gobbi, l’ex viola brucia Storari in uscita con un preciso piatto sinistro. La reazione del Cagliari è nella punizione, fuori di poco, di Bruno Alves: ai rossoblù manca però il cambio di passo e incisività in avanti, dentro allora Melchiorri per lo spento Giannetti. Il Chievo a un passo dal raddoppio al 68’, quando Castro di testa manca la porta di un nulla: il Cagliari è ancora in vita e serve tutta l’esperienza di Gamberini per evitare, al 72’, il tap-in di Di Gennaro. Dentro anche Borriello per Di Gennaro, il Chievo appare in affanno e quasi Farias (83’) non lo punisce con una girata improvvisa. Nel finale blitz di Meggiorini e Castro senza fortuna, va benissimo al Chievo che sale a 18 punti, due in più di un Cagliari in difficoltà, alla quarta sconfitta nelle ultime cinque partite

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog