Cerca

L'ammazzagrandi

Atalanta bastona la Roma: 2-1 e Juve in fuga

Atalanta bastona la Roma: 2-1 e Juve in fuga

L’Atalanta si conferma ammazzagrandi, la Roma fallisce ancora la prova di maturità e la Juve scappa a +7. A Bergamo la squadra di Gasperini vince in rimonta 2-1: dopo la rete di Perotti, nella ripresa Caldara firma il pari, poi Kessiè sigla il 2-1 allo scadere. Nel primo tempo Spalletti può recriminare per almeno due grandi occasioni sprecate da Salah, ma nella ripesa i padroni di casa confermano il loro momento di forma e salgono a 25 punti al quinto posto in classifica, con i giallorossi appena un punto avanti. Nelle formazioni iniziali Dzeko guida l’attacco, alle sue spalle Nainggolan, Perotti e Salah sono gli esterni offensivi. Nei padroni di casa Gasperini lancia Kurtic a supporto di Petagna e Gomez nel suo consueto 3-4-1-2. Nei primi minuti Gomez ci prova dalla distanza, nessun problema per Szczesny. Caldara ferma due volte in scivolata Dzeko, poi Fazio di testa mette a lato. Sale di ritmo l’Atalanta, che al 21’ sfiora il gol con una gran botta di Gagliardini. Dopo 5 minuti Salah calcia male da posizione decentrata. Alla mezz’ora ancora l’egiziano, oggi deludente, si fa ipnotizzare da Berisha in uscita. Petagna con la sua fisicità prova a scuotere gli orobici. ma al 40’ arriva il vantaggio giallorosso. Fallo di mano di Toloi in area su tiro di Salah: Perotti non sbaglia e firma il suo quarto gol stagionale in campionato. Partita interrotta per qualche minuto dopo alcuni fumogeni lanciati dal settore ospite. Prima dell’intervallo ancora l’esterno ex Fiorentina pericoloso, ma fallisce l’aggancio su grande lancio di Nainggolan. Nella ripresa pronti via ed entra D’Alessandro per Masiello con Zukanovic che arretra in difesa e l’esterno largo a sinistra. I padroni di casa salgono di tono con super Gomez, che impegna con una bella conclusione Szczesny, mentre l’ex Zukanovic è troppo timido di testa. Nella Roma esce Salah ed entra El Shaarawy, ma al 17’ arriva il pari dell’Atalanta. Cross di Kessiè, Manolas respinge ma il pallone carambola sulla faccia di Caldara e finisce dentro: è 1-1. Due minuti e ancora Kessiè sfiora il vantaggio, ma il suo tiro è deviato da Bruno Peres. Ci prova di testa anche Petagna: l’attaccante scuola Milan è impreciso. Al 31’ palo clamoroso di Freuler, che entra in area e calcia forte: solo il legno salva Szczesny. Il centrocampista a sette dal termine impegna ancora il portiere polacco su punizione. Fazio si immola sul tiro di Gagliardini a colpo sicuro dopo l’ennesima sgroppata di Gomez sulla sinistra. Al 45’ però arriva il gol dell’Atalanta: Paredes sgambetta Gomez e Rocchi fischia il penalty. Kessié dal dischetto non sbaglia e firma il suo 5/o gol stagionale. Vince l’organizzazione e i giovani terribili (superbo Gagliardini) di Gasperini, Spalletti vede invece la Juve già lontana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog