Cerca

Cordata in ritardo

Milan, salta il closing del 13 dicembre coi cinesi

Milan, salta il closing del 13 dicembre coi cinesi

La data ufficiale è quella del 2 dicembre, giorno per il quale è stata fissata la prima convocazione dell'assemblea dei soci del Milan. Ma se, come pare ormai più che probabile, per quella data non sarà arrivata dal governo cinese l'autorizzazione all'esportazione dei capitali, il consorzio Sino Europe, la cordata cinese che vuole comprarsi la maggioranza della società rossonera chiederà una proroga al closing del 13 dicembre. Che potrebbe anche slittare ben oltre il 31 dicembre.

Certo, visto come stanno andando al momento le cose per la squadra di Montella, Silvio Berlusconi s'è detto più che tentato di tenersi per sè la sua creatura. Ma la squadra costa 9 milioni al mese e quei 100 milioni di caparra che il Cav si intascherebbe automaticamente se i cinesi non riuscissero a chiudere entro il 13, finirebbero nel giro di un anno. E il patron, in vista del mercato di gennaio, non sarebbe in grado di allungare le mani su quei campioni e campioncini che da ormai settimane ha annunciato al popolo rossonero. E tenersi in casa i gioiellini Donnarumma, De Sciglio e Romagnoli.

Il 2 dicembre, comunque, i cinesi faranno vedere che a Fininvest che i soldi ci sono, su quali conti sono e chi sono gli investitori. Con simili garanzie, scrive il Corriere, la proroga non sarà un problema, ma non sarà gratis: sarà versata un'altra quota (tra i 50 e i 100 milioni) che poi verrebbe scontata dal totale, ma sarebbe a fondo perduto. "Conosco la burocrazia cinese e mi sono permesso di spiegare ai dirigenti Fininvest che se il giorno fissato avessero dalle banche la dimostrazione dell'effettiva esistenza di questi soldi, potrebbero dare alla Sino Europe un mese, un mese e mezzo in più in attesa delle autorizzazioni del governo cinese all'arrivo dei capitali" ha spiegato lo stesso Berlusconi. Resta l'incertezza, a questo punto, sul mercato di gennaio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • wilegio

    wilegio

    28 Novembre 2016 - 16:04

    Tutta aria fritta. Non vuole vendere, soprattutto adesso che la squadra va benino. Si arrangi un po' a spiegarlo ai suoi figli, se ci riesce.

    Report

    Rispondi

blog