Cerca

Giro, vince Gilbert

Menchov a un passo dal titolo

Giro, vince Gilbert

Per il russo Denis Menchov ormai è solo questione di chilometri, gli ultimi 14,4, quelli della cronometro individuale di domani per le strade di Roma: il Giro d’Italia del centenario è nelle mani della malia rosa russa. Grazie anche ad altri due secondi guadagnati nella tappa di oggi da Napoli ad Anagni su Danilo Di Luca al traguardo volante di Frosinone. L’abruzzese è a questo punto a 20’’ secondi della testa della corsa.
La vittoria della 20esima tappa di 203 chilometri è andata al belga Philippe Gilbert, grazie ad un attacco decisivo – e deciso – quando mancava un chilometro e mezzo al traguardo. Il 26enne della Silence–Lotto è alla prima vittoria stagionale, la ventesima in carriera. Secondo il francese Thomas Voeckler a 2’’, terzo l’italiano Stefano Garzelli con un ritardo di sette secondi.
Ma il momento più importante si registra quando il gruppo riprende i fuggitivi Forster (Milram), Swift (Katusha), Cardenas (Barloworld), Gomez Gomez (Fuji), Lastras (Caisse d'Epargne), Lund (Saxo Bank), De Bonis (Diquigiovanni) e Bonnafond (AG2R) poco prima del traguardo volante di Frosinone: Di Luca prova a conquistare 6 secondi di abbuono, Menchov non si fa sorprendere e lo anticipa, anche se sarà Petacchi a precedere il russo che comunque mette da parte 4’’, Di Luca solo 2.
Ora la classifica generale vede il russo con 20’’ secondi sull’italiano. Terzo Pellizotti a 1’43’’, quarto Sastre a 2’44”, quinto Basso a 3’37”.
Domani la conclusione nel suggestivo scenario di Roma con la cronometro individuale di 14,4 chilometri e la premiazioni del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. L’ultima parata dei gladiatori delle due ruote.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog