Cerca

La semifinale

Champions, niente remuntada Real: in finale il Borussia

Al Santiago Bernabeu finisce 2-0: bene i Blancos, grandi emozioni nel finale. Ma a Wembley se la giocherà il Dortumnd

Champions, niente remuntada Real: in finale il Borussia

Un eccellente Real Madrid batte al Santiago Bernabeu il Borussia Dortmund 2-0 ma fallisce la rimonta. In finale a Wembley andranno i tedeschi, che all'andata avevano visto 4-1. E' stata una partita emozionante, soprattutto nel finale quando il Real ha trovato due gol nel giro di cinque minuti, grazie a Benzema e Sergio Ramos. In avvio il Real Madrid cerca subito di sfondare sulle fasce, dopo appena un minuto guadagna un corner. Al 4' Higuain ha un'occasione d'oro, ma calcia sul portiere in uscita. Poi Di Maria calcia dal limite non trovando la porta. La pressione degli spagnoli e' costante, Cristiano Ronaldo cerca la soluzione personale senza trovare la misura. Il Borussia attende e riparte: al 13' Lewandowski arresta e tira trovando la risposta di Diego Lopez. Dall'altra parte Weidenfeller fa un intervento tanto eccellente quanto fortuito - quasi casuale - su Ronaldo respingendo col petto un destro al volo, poi Ozil fallisce un'occasione monumentale - lanciato in profondita' dal solito Ronaldo - calciando di sinistro sull'eterno della rete. Un errore pesantissimo, che avrebbe potuto indirizzare la partita in tutt'altro modo. E' un Real spumeggiante, trascinato dai novanta mila del Santiago Bernabeu. Ronaldo non sfrutta un'altra opportunita' dal limite, poi - pian piano - l'impeto della formazione spagnola si affievolisce. Il Borussia trova le misure, inizia a fare pressing, copre gli spazi con raziocinio e intelligenza tattica.

Il Real Madrid torna a intensificare la manovra nella parte finale del primo tempo, al 39' Weidenfeller anticipa in presa alta Ronaldo dopo un ottimo cross dalla sinistra di Higuain. Nella ripresa lo spartito non cambia: il Real Madrid parte nuovamente a testa bassa, collezionando subito in paio di corner che non hanno sviluppi significativi. Dall'altra parte l'occasione vera capita sui piedi di Lewandowski che dopo un assist illuminante di Blaszczykowski batte malamente col destro. Un minuto dopo il polacco - innescato da Reus - si invola e calcia a botta sicura colpendo la traversa: altra occasione colossale gettata al vento. Mourinho dopo quasi un'ora si gioca le ultime carte gettando nella mischia Kaka' e Benzema. Ma le occasioni migliori le crea il Borussia Dortmund: al 61' Lopez compie una parata straordinaria su Gundogan, un minuto dopo Lewandowski di testa non riesce a indirizzare nello specchio. I madridisti ci provano ancora con Di Maria, Ronaldo e Kaka', poi Benzema riesce a sbloccare il risultato mettendo dentro da pochi passi dopo un ottimo assist dalla destra. Il Bernabeu diventa una bolgia, Benzema ci prova ancora trovando il portiere. Poi il francese serve un assist perfetto per Ramos che mette la palla sotto la traversa: 2-0. Nei cinque minuti di recupero il Real ci prova in ogni modo a segnare il gol che lo manderebbe in finale, ma la sorte degli spagnoli e' ormai segnata. Va in finale il Borussia Dortmund che il 25 maggio - a Wembley - giochera' la sua seconda finale di Champions League della storia. Dall'altra parte il Bayern Monaco o il Barcellona, ma i catalani devono rimontare lo 0-4 dell'andata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog