Cerca

Inchiesta a Napoli

La rivelazione di un pentito: Balotelli spacciò per scherzo

Secondo l'ex camorrista il calciatore si sarebbe finto pusher durante un soggiorno a Scampia

Mario Balotelli

Mario Balotelli

Mario Balotelli si sarebbe messo a a spacciare droga per scherzo nel quartiere Scampia, durante un suo soggiorno a Napoli di qualche anno fa. A riportarlo è il sito Ansa.it. La rivelazione è di un pentito della camorra, Armando De Rosa. L'uomo lo avrebbe affermato durante un interrogatorio dei pm di Napoli Antonio D'Amato e Enrica Parascandolo nell'ambito dell'inchiesta su riciclaggio e ristorazione. 

Già nel settembre 2011 Balo era stato interrogato dalla Procura partenopea come testimone. Il calciatore era stato chiamato per chiarire le circostanze della sua visita a Scampia, quartiere-fortino dei pusher della droga, e per approfondire alcuni episodi al centro dei quali c'è l'imprenditore della ristorazione Marco Iorio, principale indagato poi finito in manette. SuperMario sarebbe stato accompagnato proprio da Iorio e da alcuni esponenti della criminalità organizzata, tra cui l'attuale collaboratore di giustizia Biagio Esposito nel quartiere Scampia. Circa i rapporti con Iorio era stato sentito, in precedenza, anche il capitano della Nazionale, Fabio Cannavaro.

Ma Balotelli, sulla vicenda, ci ride sopra: "Ahahaha", cinguetta dal suo profilo twitter @FinallyMario, "adesso spaccio droga! Prima andavo a put... E magari poi lo prenderò anche in .... Ma vergognatevi. Usate il mio nome non per odiance (sic!)".  E qualche minuto dopo fa sparire il messaggio.... 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 44carlomaria

    31 Maggio 2013 - 11:11

    I pentiti,che vengono premiati dai PM, sono delle persone altamente credibili ed è giusto usare le loro informazioni per perseguire chi delinque? La giustizia è un potere dello stato quindi in questi casi si può ipotizzare di trattativa stato-mafia? Bisognerebbe quindi mettere sotto controllo i telefoni delle persone interessate all'affare e pubblicarle sulla stampa? Asvedommia

    Report

    Rispondi

  • Borgofosco

    31 Maggio 2013 - 10:10

    Ora mi si accuserà di vedere complotti dappertutto. Ma è incredibile l'accanimento mediatico su Allegri e Balotelli o su chiunque vesta di rossonero e faccia veramente paura alle lobby affaristiche che governano il mondo 'pallonaro'. Nel caso dell'allenatore egli ha avuto, quest'anno, il gran merito di forgiare una 'macchina rossonera' che è una vera e propria formula 1. Nel caso di Mario posso affermare che il bresciano è il calciatore italiano che può aspirare, dopo Gianni Rivera e Roberto Baggio, a conquistare il pallone d'oro. Alla 'Camorra' questo non va bene perché loro tendono a privilegiare situazioni e squadre che in qualche modo, vedi nuovo filone del calcioscommesse, gli consentono di fare 'affari' anche nel mondo calcistico colluso con attività malavitose. Questo è un ragazzo inesperto che, anche se nero ed eletto a simbolo della lotta contro il razzismo ideologico, non poteva immaginare il pasticcio che 'lo scherzo di Scampia' poteva costargli!

    Report

    Rispondi

  • levantino

    31 Maggio 2013 - 10:10

    Quando questo eterno fanciullo la smetterà di fare il bullo e metterà la testa a posto? Certo che i soldi guadagnati per dare due calci alla palla non stanno a significare che se ne può infischiare di tutto e di tutti. Non credo allo spaccio,ma cerchi di fare la persona seria. Ci guadagnerà lui,il calcio e le società che lo tessereranno.

    Report

    Rispondi

  • giseppe

    30 Maggio 2013 - 22:10

    è come ciancimino ?chiamate travaglio o saviano loro sanno come farsi raccontare cosa succede a scampia,e dopo lo inviteranno a servizio pubblico

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog