Cerca

Preliminari ok

Champions, Milan qualificato: 3-0 al Psv

Doppio Boateng e Balotelli: i rossoneri liquidano gli olandesi e approdano ai gironi. Tesoretto Galliani: 36 milioni per Matri, Honda e Astori

Champions, Milan qualificato: 3-0 al Psv

La stagione del Milan parte dalla Champions League. A San Siro i rossoneri battono 3-0 il Psv Eindhoven e si qualificano alla fase a gironi della più importante competizione europea dopo l'1-1 di una settimana fa in Olanda. Segnano Boateng (doppietta) e Balotelli, dietro la squadra di Allegri balla un po' (Abbiati ancora tra i migliori, e stavolta nessuna papera in stile Eindhoven) ma a centrocampo con De Jong e in attacco con SuperMario riesce a dettare il ritmo, ora spingendo ora controllando i giovani avversari decisamente più intimiditi rispetto all'andata. E ora Adriano Galliani avrà a disposizione il tanto agognato "tesoretto": 36 milioni garantiti, da spendere per il giapponese Honda e gli altri obiettivi, magari Matri della Juventus e Astori del Cagliari, due pupilli del tecnico. Ma l'impressione è che un centrocampista di qualità farebbe comodo. 

Prince e Balo, che zampate - Il grande protagonista della serata, non solo per la doppietta, è Kevin Prince Boateng. Il ghanese apre le danze al 9' con una gran botta da fuori che sorprende Zoet, poi gioca bene tra le linee, si muove, lotta. Un bel recupero, quasi un nuovo acquisto. Ma dopo la batosta di Verona, con un Diavolo scialbo e svogliato, è tutta la squadra a fornire una prestazione di sostanza. Balotelli è bravo a rinculare lasciando spazio a Prince e a El Shaarawy, che sfiora il 2-0 con un gran sinistro da centro area che si schianta sulla traversa rimbalzando sulla linea. Il Psv prova a pungere con Wijnaldum, Maher, Depay e Matavz ma con poca fortuna. E al 10' della ripresa arriva il 2-0 che scaccia (quasi) gli incubi: corner dalla destra, Mexes prolunga e Balotelli infila di carambola con un tocco di destrezza. Cocu prova il tutto per tutto, Allegri risponde sostituendo El Shaarawy con Poli, decisivo nel terzo gol: Balotelli lo lancia, lui s'invola sulla destra e serve al limite Boateng: controllo, finta e sinistro chirurgico sul secondo palo. E' il 77', può scattare la festa. E cos il calcio italiano affronta la Champions da protagonista: Juve e Milan in seconda fascia, Napoli in quarta. Insomma, rischiamo gironi di ferro (in terza c'è il Manchester City, per esempio) ma perlomeno abbiamo la compagine al completo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gattotigrato

    29 Agosto 2013 - 17:05

    Donadoni , Inzaghi

    Report

    Rispondi

  • maugug

    29 Agosto 2013 - 09:09

    Prima di azzardare qualsiasi ipotesi, occorre aver un degno sostituto, che dia delle garanzie di professionalità ed esperienza. Chi potrebbe essere? L'unico secondo me disponibile ad oggi è Mancini. Ma ....

    Report

    Rispondi

  • afadri

    28 Agosto 2013 - 23:11

    A parte il risultato, non mi è piaciuto quanto detto da Allegri a fine partita. Galliani fa il pompiere, a ormai era già tutto bruciato. Allegri NON è un allenatore da Milan. Ma quando verrà capito dalla società.

    Report

    Rispondi

blog