Cerca

Serie A

Napoli e Juve da poker
stendono il Chievo e la Lazio
E' già lotta scudetto

Conti: "La cessione di Matri e Giaccherini ci ha indebolito" ma il risultato lo ha smentito. Le "falle" dei partenopei

Juve e Napoli stellari,  otto gol in una serata. Un inizio di campionato agguerrito e implacabile per i bianconeri che, nonostante le lamentele di Conti per la cessione di Giaccherini e di Mari ("Ci siamo indeboliti") a Torino ha steso la Lazio con quattro gol (doppietta di Vidal, Vucinic e Tevez). Otto gol in due partite tra supercoppa e campionato, i campioni d'Italia mettono ko una squadra che ha mostrato tutte le sue debolezze in difesa. Ed è proprio la difesa il punto debole di uno strepitoso Napoli che a Verona ha rifilato quattro reti al Chievo (incassandone due). C'è stato il primo gol di Higuain e la conferma del campione ceco Hamisk con una doppietta. Cavani non c'à più ma anche senzi di lui i parteonopei segnano e sognano. Di nuovo a segno anche lo spagnolo Callejon. La difesa resta il punto debole di questa squadra lanciata verso la conquista dello scudetto e che per ora sembra l'unica in grado di combattere contro la Juve. Lo ha contastato pure l'allenatore Benitez ("Dobbiamo ancora lavorare molto è mancato l'equilibrio giusto). 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog