Cerca

Il Gran Premio

Formula 1, Vettel vince anche a Monza. Alonso secondo

Il tedesco sempre davanti: sesta vittoria, ora è a 52 punti dall'asturiano. Chiude il podio Webber. Quarto Massa, poi un grande Hulkenberg

Vettel e Alonso

Vettel davanti a tutti

Sebastian Vettel ha vinto il Gran Premio d'Italia, dodicesimo appuntamento del mondiale di Formula 1. Il campione del mondo della Red Bull ha preceduto sul podio la Ferrari dello spagnolo Fernando Alonso e il compagno di squadra, l'australiano Mark Webber, mettendo una seria ipoteca sul titolo mondiale. Quarto il brasiliano Felipe Massa con l'altra Ferrari. Ottimo quinto posto per il sorprendente Nico Hulkenberg, con la Sauber motorizzata Ferrari, già sabato terzo in qualifica. Dietro di lui Nico Rosberg con la Mercedes. A chiudere la Top Ten: Ricciardo (Toro Rosso), Grosjean (Lotus), Hamilton (Mercedes) e Button (McLaren). Per Vettel che allunga il proprio vantaggio in classifica (222 punti contro i 169 di Alonso), è la sesta vittoria su 12 gare: il dominio della Red Bull sembra impossibile da arginare.

Domenicali - "La squadra è stata brava: ha tenuto fino in fondo. Volevamo vincere davanti al nostro pubblico: c'è un po' di rammarico; ma questo è il risultato. Fernando Alonso ha fatto il massimo; ma Vettel è stato ancora una volta piu' veloce. Abbiamo perso punti sul campione del mondo nella classifica piloti; ma abbiamo guadagnato qualche cosa in quella costruttori, dove ci siamo presi il secondo posto". Così, al termine della gara, il team principal della Ferrari, Stefano Domenicali, che ha aggiunto: "Abbiamo l'obbligo, anche per rispetto dei tanti nostri tifosi, accorsi anche oggi numerosi, di stare li', di continuare a lottare e soprattutto di non mollare".

Alonso -  "Ringrazio il team per tutto quello che fa per me e i tifosi per il loro grande apporto. Qualcuno cerca, non so perche', di far nascere litigi fra noi piloti e il team; ma siamo compatti e lottiamo tutti per gli stessi risultati". Così Fernando Alonso al termine della gara a proposito delle polemiche della vigilia, scatenate da una sua frase via radio 'intercettata' dalle tv. La gara, ha aggiunto, "e' stata difficile ma la macchina era a posto. Abbiamo superato subito Nico Hulkenberg; poi c'e' stata la bella sfida con Mark Webber, vinta a fatica; infine abbiamo tentato di avvicinare Sebastian Vettel, ma e' stato inutile". Per Alonso "il secondo posto e' comunque un buon risultato. Speriamo per l'anno prossimo di tornare sul gradino piu' alto del podio. Siamo secondi nel campionato e dobbiamo prenderci dei rischi: oggi lo abbiamo fatto ed e' andata bene", ha concluso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400