Cerca

Spericolato

Mario Balotelli in autostrada a 800 chilometri: punito dalla polizia, finisce malissimo

1
Mario Balotelli in autostrada a 800 chilometri: punito dalla polizia, finisce malissimo

Sbagliare è umano, perseverare è Mario Balotelli. Il calciatore italiano, che oggi gioca nel Nizza, è stato inseguito e fermato dalla polizia stradale di Vicenza per aver sfrecciato in autostrada alla guida di una Ferrari a circa 200 km/h.

L'episodio, che è costa all'attaccante del Nizza una multa e la decurtazione di 5 punti della patente, risale a sabato pomeriggio scorso e Super Mario - come riferito dal Giornale di Vicenza - è apparso tranquillo e si è subito scusato.


Balotelli stava viaggiando a tutta velocità in autostrada a bordo di una Ferrari, mentre un amico era alla guida di una Lamborghini. Impossibile passare inosservati per gli agenti della polizia stradale di Vicenza, che lo hanno inseguito e poi fermato all'altezza di Limenella. L'attaccante del Nizza, riferisce il Giornale di Vicenza, si è subito scusato: "Non pensavo di andare così forte, che cosa volete, è un attimo raggiungere i 200 all'ora con questa macchina".

A Balo e all'amico, come spiegato loro dagli stessi agenti, è andata molto bene perché, sebbene viaggiassero a circa 200 km/h, la loro patente non poteva essere ritirata visto che la velocità delle automobili non era stata rilevata con l'autovelox

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • carlozani

    08 Agosto 2017 - 18:06

    Velox o non velox .gli devono ritirare la ptente per qualche anno.Lui che è pieno di soldi levarsela con una multa è come una serata in discoteca e quindi non esssendoci il velox può continuare a fare lo 'stronzo' mettendo in pericolo la vita degli altri.

    Report

    Rispondi

media