Cerca

Cori razzisti

Milan-Udinese a porte aperte, la Corte sospende la sanzione

La Corte di giustizia federale sospende l'esecuzione della sanzione, che viene congelata. Il pubblico potrà andare a San Siro nel match contro i friulani

Milan-Udinese a porte aperte, la Corte sospende la sanzione

Vittoria per il Milan. Parziale, ma sempre vittoria: il match a San Siro contro l'Udinese si giocherà a porte aperte. Il pubblico ci sarà. La Corte di giustizia federale ha sospeso l'esecuzione della sanzione nei confronti del club, punito con un turno a porte chiuse per cori di discriminazione territoriale, e ha chiesto un ulteriore approfondimento. La decisione era stata presa dopo la partita al Meazza con la Juventus. "La Corte di giustizia federale - si legge nel dispositivo - dispone a cura della Procura Federale l'acquisizione di ogni elemento probatorio utile ai fini della decisione, anche presso gli organi preposti alla gestione della sicurezza e dell'ordine pubblico". Di fatto, la sospensione viene congelata. La squalifica del Giudice Sportivo era arrivata "per avere alcune centinaia di suoi sostenitori, alcuni minuti prima dell'inizio della gara, al sesto ed al 43esimo del secondo tempo, intonato un insultante coro espressivo di discriminazione territoriale nei confronti dei sostenitori di altra società". Per ore, dunque, vince la "linea dura" dell'ad rossonero, Adriano Galliani, che aveva annunciato ricorso in ogni sede possibile contro la decisione di chiudere il Meazza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • secondotentedi

    12 Ottobre 2013 - 12:12

    Che dire finalisno rosa 6 giorni fa sembrava che la gente dovesse tifare la scquadra che volevano loro..., e anziche parlare di vittoria a metà, sospensione ecc, risolvano il problema dei' portoghesi'... che tutte le volte non pagano il biglietto, così possiamo parlare di una vittoria piena e di funzionamento di un sistema, una società va avanti, non a far pagare tutto il biglietto solo alla metà delle persone, e a fargli sostenere tutto il costo della federazione, e ogni tanto a dire, per il momento non pagano..., perchè vuol dire fare debiti, i loro. E i tifosi si rasserenino, se vanno in bicicletta vogliamo sapere se per caso hanno bevuto qualche bottiglione di qualcosa, correre un pò, anche se con le temperature attuali provocano le lacrime agli ochhi, vuol dire fare un pò di footing sano... non balle, grazie.

    Report

    Rispondi

blog