Cerca

sport

Allegri: "Scudetto a 96 punti"

Serie A

5 Gennaio 2018

0
Allegri: "Scudetto a 96 punti"

Torino, 5 gen. (AdnKronos) - "La proiezione scudetto è semplice: 48 ne ha fatti il Napoli, quindi la proiezione è 96, anche perché il Napoli sta viaggiando in campionato a medie importanti". E' la proiezione che ha fatto oggi, alla vigilia della sfida con il Cagliari, da parte del tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, sui punti per arrivare allo scudetto. "Per quanto riguarda cosa non si deve rifare rispetto al girone di andata, di solito un 'inciampone' c'è in un girone e l'abbiamo avuto a Genova. Le cose che ci mancano sicuramente sono i punti di Bergamo e il punto in casa con la Lazio, dove ci sono stati due errori che possono capitare, due episodi di rigore al 95' che avrebbero cambiato definitivamente il risultato. E la squadra ha girato a 47 che è un numero importante. Infatti quelle dietro al momento si sono staccate e questi due turni sono due turni importanti perché ci sono degli scontri diretti e noi dobbiamo comunque vincere per stare in scia il Napoli, perché il Napoli perderà pochi punti", ha aggiunto il tecnico bianconero.

"Dopo la sosta bisogna essere subito in condizione per affrontare la seconda parte di stagione. La Juventus ha fatto un buon girone d'andata, ha fatto 47 punti, ha trovato il Napoli che ne ha fatti 48, quindi abbiamo passato il girone di Champions e siamo in finale di Coppa Italia. Quindi la Juventus, gli obiettivi per cui ha iniziato la stagione e per cui inizia tutte le stagioni, vuol dire essere a marzo in corsa per tutti e tre gli obiettivi, li ha raggiunti anche quest'anno", ha proseguito Allegri. "Poi se quest'anno saremo bravi ad arrivare in finale di Coppa Italia, arrivare in finale di Champions e a vincere lo scudetto, questo lo vedremo a marzo. Però al momento la Juventus ha fatto quello che doveva fare. Fare 48 punti non è facile", ha aggiunto il tecnico bianconero che ha poi dato un giudizio sulla prestazione di Douglas Costa. "Ha fatto una buona partita, all'ultimo era un po' 'cottarello' perché è soprattutto un giocatore che spinge molto, che sprinta molto, con e senza palla. Ha fatto un bellissimo gol, un giocatore di una qualità straordinaria. E' stato un acquisto importante per la Juventus. E lo sta dimostrando in questi ultimi due mesi, dove ha capito un po' di più il calcio italiano, dove si è inserito meglio e comunque non è che le qualità le avesse perse. Il recupero di Howedes? Date indicative non ci sono: sta procedendo bene, speriamo di averlo al più presto possibile. Però al momento non so dire quando".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media