Cerca

La boutarde

Andrea Agnelli, saluta ironico Thohir: "La capitale indonesiana sarà Jakart...one"

La battuta, non troppo implicita, si riferisce agli "scudetti-cartone" vinti a tavolino dall'Inter per lo scandalo Calciopoli

Andrea Agnelli

Andrea Agnell

"La capitale indonesiana ribattezzata oggi 15 ottobre... non più Jakarta ma Jakartone". Con questo post sarcastico, il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, ha salutato, non su canali ufficiali ma sulla sua pagina Facebook, il nuovo proprietario dell'Inter, il magnate indonesiano Erick Thohir. La battuta, non così implicita, si riferisce alla "storica" diatriba Juve-Inter, che si trascina avanti dagli scudetti 2005 e 2006, assegnati a tavolino alla squadra meneghina per lo scandalo di Calciopoli. Secondo il popolo bianconero, due "scudetti di cartone", non meritocratici e conquistati dalla seconda piazza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • maximilian66

    17 Ottobre 2013 - 10:10

    Detto da uno che ha avuto tutta la dirigenza radiata per illecito sportivo, una condanna per doping in prescrizione (questa si vera !!), una famiglia di tossici...e' quasi un complimento. STILE JUVE. Aspettiamo con impazienza una presa di posizione dei vertici calcistici verso una persona e una societa' che continuano a provocare e a fregarsene delle regole. Aspettiamo anche con impazienza le conseguenze violente della loro irresponsabilita'.

    Report

    Rispondi

  • lucadagenova

    17 Ottobre 2013 - 08:08

    dopo decenni di furti ha il coraggio di parlare...societa' di impuniti come il suo mister

    Report

    Rispondi

  • sgnacalapata

    17 Ottobre 2013 - 08:08

    si tratta del cosiddetto "stile evuj" che anche la tastiera si rifiuta di scrivere correttamente!

    Report

    Rispondi

  • PACCHE

    16 Ottobre 2013 - 23:11

    Con quella faccia da diversamente furbo ci prova ma volutamente dimentica che Giraudo, Moggi e Bettega erano dirigenti tesserati juve e hanno fatto una brutta fine. Dimentica anche la prescrizione del Dr.Agricola, che ai giocatori dava non propriamente zucchero. Fa il paio con lo zio Lapo, come i coglioni.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog