Cerca

Colpaccio

Radja Nainggolan a un passo dall'Inter: tutti i dettagli dell'operazione

12 Giugno 2018

0
Radja Nainggolan

Caccia alle plusvalenze, blindare i propri campioni e rinforzare la squadra prima che cominci il ritiro estivo. Questo ciò che l’Inter dovrà fare nelle prossime settimane e per cui ci si sta già muovendo. Intanto, si è passati dalle parole ai fatti sia per Radja Nainggolan (30 anni) che per Matteo Politano (24). Perso definitivamente Simone Verdi (25, ieri visite mediche e firma del contratto con il Napoli), si cercherà di stringere con il Sassuolo per l’esterno offensivo: al momento la distanza tra le parti è di circa 8 milioni con l’Inter che proverà a colmarla inserendo il cartellino di Davide Santon (27). Ma è il belga il piatto forte: ancora nessuna offerta formale ma il ds Ausilio ha manifestato ufficialmente il proprio interesse alla Roma, che sembra disposta a trattare.

I nerazzurri pensano di proporre una parte cash (intorno ai 30 milioni di euro) e almeno una contropartita tecnica (ai giallorossi piace il giovane Zaniolo). Certo, poi c’è il fair play: entro il 30 giugno bisognerà incassare 45 milioni di plusvalenze da mettere a bilancio. Le strade percorribili sono due: sacrificare uno o più calciatori della prima squadra (Handanovic, Brozovic, Perisic o Icardi) oppure, quella su cui pare maggiormente orientata la dirigenza, attingere dalla Primavera (appena laureatasi Campione d’Italia) per realizzare quelle cessioni utili alla causa. Così, dai classe ’99 Pinamonti, Emmers, Odgaard, Valietti e Rover, dal classe 2000 Bettella e dai classe ’97 e ’98 appena rientrati dai prestiti come Radu, Vanheusden, Dimarco, Carraro, Rivas e Manaj dovrebbe arrivare la quota di plusvalenze necessaria.

Saluta l’Inter anche l’allenatore della Primavera Stefano Vecchi, che a breve dovrebbe essere ufficializzato sulla panchina del Venezia, al posto di Filippo Inzaghi, pronto a prendere le redini del Bologna.

Ma in casa nerazzurra è anche tempo di rinnovi: manca solo l’ufficialità per quello che legherà Skriniar (23) all’Inter fino al 2023 a 2,2 milioni a stagione; vicinissimo anche l’accordo con Miranda (33) per prolungare fino al 2020, così come a breve si potrebbe chiudere per il prolungamento del tecnico Luciano Spalletti. In stand-by invece la trattativa per il rinnovo di Mauro Icardi (25), che potrebbe riaprirsi anche dopo l’inizio del ritiro estivo.

di Michele Mazzeo

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media