Cerca

La rissa

Non passa la palla: i genitori (non suoi) lo prendono a schiaffi

A Nardò un bimbo viene aggredito: "Sei un veneziano". Giù botte: ma ha appena 10 anni. Scatta la denuncia

Calcio

Calcio

Le liti sui campi di calcio, si sa, sono all'ordine del giorno: giocate non andate a buon fine, compagni egoisti, arbitraggi contestati, allenatori in preda a crisi di nervi, persone che proprio non si sopportano. Le motivazioni alla base degli "isterismi calcistici", che spesso sfociano in vere e proprie risse, sono tante. Ma a Nardò, in provincia di Lecce, a essere preso di mira è stato un bambino degli Esordienti (10-12 anni). E le accuse sono arrivate dai genitori di un suo compagno di squadra, per non avergli passato la palla. Dopo la sconfitta, e le parole pesanti, ecco arrivare anche "i fatti": la mamma ha strattonato il baby giocatore, mentre il padre lo ha addirittura schiaffeggiato. L'episodio, accaduto la scorsa estate e sedato dall'intervento della polizia, finirà in Tribunale, dopo che i genitori del bambino schiaffeggiato hanno formalizzato la denuncia per lesioni personali, refertata dai sanitari del pronto soccorso con una prognosi di due giorni, contro la madre e il padre del compagno di squadra: lui 63enne di Milano, lei 50enne originaria di Nardò.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alby118

    29 Ottobre 2013 - 09:09

    Un semplice ma molto significativo spaccato della nostra società;GENITORI DEFICIENTI CHE CRESCERANNO FIGLI DEFICIENTI CHE GENERERANNO UNA SOCIETA' DI DEFICIENTI. AUGURI.

    Report

    Rispondi

  • bonavia

    29 Ottobre 2013 - 08:08

    Cosa aspetta la federazione a impedire che ragazzini giochino tornei/campionati di calcio, e solo dopo i 15 anni. Tutti i ragazzini potrebbero invece giocare e divertirsi. A quell'età si può imparare a competere in sport individuali, per quell'età più adatti a formarli fisicamente e a imparare l'autostima. So che la maggior parte degli italiani (calciofili) non approvano. I risultati dopo si vedono non solo a quell'età, ma soprattutto da adulti.

    Report

    Rispondi

blog