Cerca

A "Verissimo"

Balotelli: "Voglio una vita normale, all'estero non mi trattano così"

L'attaccante: "So di essere un ragazzo fortunato, ma ogni mio gesto viene utilizzato per seconde letture"

Mario Balotelli

Mario Balotelli

Mario Balotelli si sfoga in un'intervista a Verissimo: "Vorrei vivere come una persona normale", spiega l'attaccante del Milan. Poi aggiunge: "Non mi è permesso esserlo". Lo ripete più volte, e aggiunge: "Il periodo è molto movimentato, soprattutto per quel che mi riguarda. Molte volte ogni mio gesto, anche un semplice tweet dedicato a un amico vero, un lottatore, uno sportivo sano come me, viene utilizzato per seconde letture, doppi fini che non mi interessano". Nella lettera che sarà divulgata nella puntata di sabato da Silvana Toffanin, l'attaccante spiega: "All'estero non è così. Ci sarà un motivo se il Time mi ha inserito tra le cento più influenti al mondo". Mario si riferisce in particolare al recente tweet "this is the end", che era stato interpretato come un suo precoce addio al Milan, un cinguettio scritto nel cuore della notte dopo la contestazione dei tifosi nel corso della partita pareggiata col Genova. Balotelli conclude così la sua lettera: "So di essere un ragazzo fortunato, ma a volte anche a me piacerebbe vivere come una persona normale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Silviob2

    05 Dicembre 2013 - 13:01

    Do you remember?

    Report

    Rispondi

  • KING KONG

    05 Dicembre 2013 - 12:12

    la ricetta è semplice....smetti di comportarti da idiota e vedrai che le cose cambiano

    Report

    Rispondi

  • Garrotato

    05 Dicembre 2013 - 12:12

    Semplice, Mario: smetti di giocare a calcio. Vedrai che ti tratteranno da persona normale. Poi, se non riesci a mantenere la Ferrari o cosucce così, poco male, moltissime persone normali non hanno la Ferrari...

    Report

    Rispondi

  • arwen

    05 Dicembre 2013 - 09:09

    Forse un mesetto in una miniera del Sulcis o da operaio in qualche azienda gli potrebbero fare veramente bene. Troppi soldi e poco cervello, un abbinamento esplosivo.

    Report

    Rispondi

blog