Cerca

la giornata

Serie A, spettacolo Inter-Parma: 3-3

Altro stop per Mazzarri. Blucerchiati ok col Catania, Lazio ko coi granata. Continua il volo Hellas. Cagliari batte Genoa, Sassuolo cade col Chievo

Serie A, spettacolo Inter-Parma: 3-3

La Roma non perde il treno per lo scudetto. I giallorossi tornano a vincere e tengono aperto il campionato. La Roma batte la Fiorentina 2-1 e si porta a 3 punti dalla Juventus. Il migliore in campo è Gervinho autore di due assist e una serie di giocate che la Fiorentina non è mai riuscita ad arginare, ma l'eroe giallorosso è Mattia Destro, che è rientrato in campo dopo un lungo infortunio. E' suo il gol che decide la partita. Un ritorno importantissimo per la Roma e anche per la nazionale italiana in vista di Brasile 2014. La partita è stata una sfida tattica tra Rudi Garcia e Vincenzo Montella. La roma domina i primi 15 minuti, si porta in vantaggio con Maicon e sciupa altre due grandi occasioni per raddoppiare. Ma i viola riescono ad agguantare la Roma con Vargas, su assist di Tomovic prima che si chiuda il primo tempo. Poi ad inizio ripresa clamorosa occasione per Aquilani, che manca il 2-1 a porta spalancata. La Roma però sale in cattedra e al 20’ prima colpisce il palo con Strootman e poi trova il gol con Destro, da rapinatore d’area su assist di Gervinho. Grande gioia al fischio di Orsato, perché la vittoria è davvero pesante per la classifica. La Roma stacca il Napoli di cinque punti e la Fiorentina di 10. Lo scudetto si gioca sull'asse Roma-Juventus, che si incontreranno alla prossima giornata. 

Inter-Parma 3-3 - Nel posticipo della domenica sera un nuovo stop per l'Inter, fermata in casa dal Parma al termine di un match pirotecnico. Finisce 3-3. In vantaggio il Parma con Sansone, quindi l'Inter trova il pari con Palacio in chiusura del primo tempo, ma al '46 della prima frazione di gioco ecco il nuovo vantaggio degli emiliani con Parolo. Nella ripresa succede tutto in cinque minuti. Palacio e Guarin portano avanti l'Inter (reti al '54 e al '56), ma risponde ancora Sansone, che al '59 segna il definitivo 3-3. I nerazzurri, così, restano staccati di quattro lunghezze dal Napoli, terzo.

Le altre partite - Nelle partite del pomeriggio, il Torino si impone sulla Lazio, sempre più in crisi: decide un gol di Glik al 19esimo del primo tempo. Il match finisce 1-0, e i granata ora sono nelle zone alte della classifica. Bene anche il Cagaliari, che in casa batte per 2-1 il Genoa: nel primo tempo in gol per i grifoni il solito Alberto Gilardino, ma nella ripresa la doppietta di Sau - il secondo gol in pieno recupero - ribalta il match. Quindi la Sampdoria, dove la cura Mihajlovic funziona: dopo due pareggi la prima vittoria contro il Catania, sempre più ultimo. I blucerchiati passano per 2-0 con le reti di Eder e Gabbiadini nel secondo tempo. Mihajlovic stende così la sua ex squadra. Il Sassuolo cade in casa col Chievo: decide la rete di Thereau a inizio della ripresa. Continua infine il volo dell'Hellas Verona, che vince in rimonta sull'Atalanta: al gol di Denis nel primo tempo risponde Gomez e chiude la partita Jorginho su rigore a pochi minuti dal termine. 

LA CLASSIFICA
Juventus 40
Roma 37
Napoli 32
Inter 28
Fiorentina 27
Verona 25
Torino 19
Genoa 19
Milan 18
Cagliari 18
Parma 18
Lazio 17
Atalanta 17
Udinese 17
Chievo 15
Sampdoria 14
Sassuolo 14
Livorno 13
Bologna 12
Catania 9

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog