Cerca

Il caso

Polonia, scarcerati gli ultimi 12 tifosi laziali

Bloccati a Varsavia dal 28 novembre, ora possono far ritorno a Roma. Per loro è scattato un daspo per gli stadi polacchi

Polonia, scarcerati gli ultimi 12 tifosi laziali

La fine di un'Odissea. Sono stati scarcerati a Varsavia gli ultimi 12 tifosi della Lazio fermati in Polonia il 28 novembre prima della partita contro Legia Varsavia. Lo ha reso noto il portavoce della procura della capitale polacca Przemyslaw Nowak secondo quanto riporta la stampa locale. La scarcerazione arriva dopo settimane di polemiche tra Roma e Varsavia. Solo qualche giorno fa erano stati scarcerati altri 4 tifosi. "Sono usciti i primi quattro italiani in Polonia", aveva annunciato il ministro degli Esteri, Emma   Bonino, alle Commissioni Esteri di Camera e Senato, riferendosi ai tifosi laziali ancora detenuti a Varsavia. Così adesso i tifosi possono tornare a casa dalle loro famiglie. Tutti e 12 i supporter biancocelesti "hanno riconosciuto i fatti, hanno accettato pene di carcere con la condizionale e si sono impegnati a rispettare l'interdizione di non assistere a partite di squadre polacche".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog