Cerca

Mercato milionario

Messi, il Psg disposto a tutto pur di portarlo a Parigi

Lo sceicco proprietario del club sarebbe disposto a pagare la clausola rescissoria.

Messi, il Psg disposto a tutto pur di portarlo a Parigi

Il 2014 del Barcellona non si è aperto sotto i migliori auspici. Sono tanti, infatti, i problemi che dovrà cercare di risolvere il nuovo presidente Josep Maria Bartomeu, diventato il patron del club dopo l'addio di Rosell, che si è dimesso dopo essere stato travolto dallo scandalo per l'acquisto di Neymar. Ma anche sul rettangolo di gioco le cose non stanno filando come previsto e la squadra ha subito una leggera flessione nelle ultime settimane, permettendo al Real Madrid di avvicinarsi in classifica. Come se non bastasse, a questo bisogna aggiungere il brutto infortunio di Neymar (che rimarrà ai box per almeno un mese) e il mal di pancia di Messi. Il motivo? La Pulce, deluso per la mancata assegnazione del Pallone d'oro, vuole dimostrare di essere ancora il giocatore più forte in circolazione e, come tale, pretende anche un adeguamento dell'ingaggio che lo porti a guadagnare cifre vicine a quelle percepite da Cristiano Ronaldo, il suo grande nemico. Secondo Marca, quindi, la prima mossa di Bartomeu potrebbe essere il rinnovo del contratto dell'argentino: attualmente guadagna 13 milioni di euro (più tre di bonus), cinque in meno del suo avversario e rivale portoghese. L'intesa tra la dirigenza e l'enturage del calciatore, sempre secondo il quotidiano catalano, è stata raggiunta da tempo ma la firma continua a slittare.

La suggestione- Messi ha più volte dichiarato di volersi legare a vita ai colori blaugrana, ma le notizie che rimbalzano dalla Francia, di certo, avranno fatto vacillare anche lui. L'Equipe, quotiduiano parigino, continua infatti a sostenere che il Psg è pronto a tutto pur di portare in Francia il quattro volte Pallone d'oro. Sarebbe questo il sogno - neanche troppo segreto -  di  Nasser Al-Khelaifi, proprietario del club. Lo sceicco vorrebbe convincere Messi a cambiare aria e la sua proposta ha dell'incredibile: sarebbe pronto a mettere sul piatto i 250 milioni di euro della clausola rescissoria, infischiandosene del fair play finanziario. "Ho sentito queste indiscrezioni, ma non so da dove vengano fuori - ha spiegato il padre di Messi al giornale -. Al momento non c'è nulla e non ci sono motivi per parlarne. E' un onore sapere che il Psg è interessato, ma è inutile parlarne perchè la realtà è che Lionel è sotto contratto con il Barça fino al 2018. Poi nel calcio non si sa mai". Quel che è certo è che il Psg non si rassegnerà facilmente, tenterà l'assalto già in estate e cercherà di convincere la Pulce a cambiare aria, proponendogli di diventare il "re" del Parco dei Principi. Fantamercato? Visti i colpi a cui ci ha abituato Al-Khelaifi, sembrerebbe proprio di no.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • afadri

    26 Gennaio 2014 - 17:05

    ma questo arabo…è proprio un cretino. Li dia a chi sta male, altro che pagare somme del genere per un giocatore di calcio. IMBECILLE.!!

    Report

    Rispondi

blog