Cerca

Olimpiadi invernali

Cerimonia di apertura a Sochi: ci sono anche le T.A.T.U.

Iniziano oggi i giochi olimpici. Sul palco tutto il made in Russia. Dalla musica classica al balletto passando per il duo musicale lesbo. Nello show ci sarà davvero di tutto

Cerimonia di apertura a Sochi: ci sono anche le T.A.T.U.

Dopo la reunion momentanea delle Spice Girl, esibitesi alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi estive di Londra 2012, anche le T.A.T.U., il duo pseudo lesbo russo, sono pronte ad esibirsi alla cerimonia di apertura delle Olimpiade invernali di Sochi, prevista nella serata di venerdi 7 febbraio a partire dalle 17. Tra polemiche e accuse, molti commentatori avevano visto nella scelta di invitare le T.A.T.U. una sorta di risposta in codice alle critiche ricevute dall'Occidente circa le violazioni dei diritti degli omosessuali nella Federazione, simboleggiate dalla controversa legge contro la 'propaganda gay tra i minori'.

Il motivo della scelta - Le T.A.T.U., nella vita Elena Katina e Yulia Volkova, in realtà si sono sciolte già da alcuni anni, ma saltuariamente tornano a esibirsi insieme. "La scelta è dovuta alla volontà da parte degli organizzatori di riportare sul palco tutto su quello per cui la Russia è più celebre e non rappresenta quindi una risposta alle critiche occidentali" ha affermato Konstantin Ernst, produttore creativo dell'evento e direttore generale della televisione di Stato "Primo Canale". Oltre quindi alla più tradizionale musica classica e balletto anche il duo musicale rappresenta un made in Russia essendo uno dei pochi gruppi musicali locali ad aver raggiunto il successo a livello mondiale. Inoltre, saranno proiettate anche delle immagini che rimanderanno ai Giochi Estivi di Mosca 1980, quando ancora esisteva l’Unione Sovietica. A parere dei volontari che hanno assistito alle prove generali "nello show ci sarà davvero di tutto", hanno riferito all’agenzia di stampa statale Ria-Novostì.  

 

I baci hot delle T.a.t.u.
Guarda il video su liberoquotidiano



La performance - Tra le canzoni che verranno cantate nella performance le T.A.T.U, non poteva mancare 'Not Gonna Get Us' (Non ci prenderanno) dal momento che, come ha spiegato Ernst, "in un certo senso la canzone è simbolica per gli atleti, perchè ognuno tra essi conta sul fatto che non sarà raggiunto dagli avversari, e quindi servirà loro da incoraggiamento".

A questo punto non ci resta che goderci lo spettacolo e sperare che le polemiche siano spazzate via dalla bellezza artistica e da un sistema organizzativo efficente, dalla sicurezza a tutto ciò che ruota attorno alle olimpiadi più costose della storia. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • filadelfo

    08 Febbraio 2014 - 17:05

    è quello dell super pagata Rai. Per seguire le Olimpiadi invernali dobbiamo andare su Cielo... agratis!! La Rai non sa fare altro che propinarci mane e sera partite di calcio a qualsiasi livello. Ci mancano solo le partite a pallone tra scapoli e ammogliati... ma non disperiamo!!

    Report

    Rispondi

blog