Cerca

Serie A

Serie A: La Juventus batte il Chievo 3-1

Serie A: La Juventus batte il Chievo 3-1

La Juventus non si ferma più. I bianconeri asfaltano il Chievo 3-1 e blindano la testa della classifica. La partita si sblocca subito al 18' con un gran gol di Asamoah. Prima rete stagionale per il ghanese che parte da lontano, converge, triangola con Llorente e si porta la palla sul sinistro. Sulla conclusione a incrocio nulla può Agazzi. Passano dieci minuti e arriva il raddoppio con Marchisio. Al 29' punizione dai 25 metri di Pirlo, Agazzi è imperfetto nella respinta e Marchisio sottomisura trova la seconda rete della partita e la sua seconda stagionale dopo Cagliari.Nella ripresa il Chievo prova a riaprire la partita grazie ad un autogol di Caceres. Al 53' azione sfortunata per la Juventus: cross dalla destra del Chievo, Lichtsteiner allontana la sfera ma centra il compagno. Il rimpallo tradisce Buffon.Ma al 59' arriva il colpo del k.o. per il Chievo. Corner da sinistra, incredibilmente Agazzi va a farfalle e Llorente da fermo anticipa di testa due difensori che gli saltano davanti. Malissimo la difesa del Chievo. La partita di fatto si chiude qui. La Juventus sale a quota 63 punti in classifica. Sugli altri campi fa bene il Napoli che batte 2-0 il Sassuolo e difende il terzo posto. Nella lotta per la salvezza il Catania supera la Lazio 3-1 mentre il Parma espugna Bergamo con un secco 4-0 sull'Atalanta. Bene anche il Livorno che supera in trasferta 2-1 il Cagliari. Pari tra Genoa e Udinese. A Marassi finisce 3-3. 


La Roma batte la Samp - Nel posticipo la Roma batte la Sampdoria 3-0 e resta in scia della Juve. I giallorossi passano in vantaggio in chiusura di primo tempo. Al 44' ngolo di Florenzi, Destro stacca più in alto di tutti e incorna in rete a fil di palo. In apertura di ripresa arriva il raddoppio.Al 54'  Pjanic si incarica di battere il calcio piazzato dal limite. Il bosniaco mira l''angolino basso sul primo palo, Da Costa non ci arriva. Chiude i conti ancora Destro. Al 57' Gervinho porta palla a sinistra, serve Destro in area che elude Regini girandosi in un fazzoletto e scarica in porta. Doppietta per lui.

Classifica: Juventus 63 punti, Roma* 54, Napoli 50, Fiorentina 44, Inter 39, Parma* 36, Verona* 36, Torino* 33, Milan 32, Lazio 32, Genoa 31, Sampdoria* 28, Udinese 27, Atalanta 27, Cagliari 24, Bologna 21, Livorno 20, Catania 19, Chievo 18, Sassuolo 17.

*una partita in meno

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • docsud78

    02 Marzo 2014 - 13:01

    Liguori sei solo un povero giornalaio leccapalle del frodatore di arcore, perche' non parliamo dei soldi dei diritti tv che assegna mediaset?!?!? Perchè non ci parli di galliani in lega da una vita che modifica referti arbitrali?!?! FAI SCHIFO LIGUORI, VERGOGNATI!!

    Report

    Rispondi

  • mich123

    17 Febbraio 2014 - 01:01

    Volevo dire qualcosa su Sanremo...beh lasciamo perdere...parliamo di campionato. C'é ancora qualche cronista di bocca buona che lo chiama campionato più bello del mondo. Di sicuro é il più multietnico. Chi segue il calcio dal secolo scorso ricorderà che allora le squadre avevano diritto solo a tre giocatori stranieri. Con questa limitazione i dirigenti li sceglievano con cura, se non erano proprio dei campioni, poco ci mancava. Col tempo questa regola fu contestata, non poté resistere alla ventata di libertà in arrivo. Cadde il muro, caddero le barriere. Quel mercato non esiste più. Oggi c'é una fiera permanente dove circola di tutto. (l'Inter degli anni '60 - e anche il Milan- con tre stranieri vinceva coppe e scudetti, ora con undici é sesta).

    Report

    Rispondi

blog