Cerca

Viktor, l'allergico all'erba

che gioca a Wimbledon

Viktor, l'allergico all'erba
Sul Central Court di Wimbledon oggi pomeriggio il pubblico inglese si radunerà in massa per sostenere l’idolo di casa, Andy Murray. Ma il vero protagonista del match è il rivale dello scozzese, tale Viktor Troicki, giocatore serbo di 23 anni che deve gestire un problema di non poco conto: è allergico all’erba, la superficie sulla quale si gioca il torneo tennistico più antico al mondo.
"C'è qualcosa che mi disturba" - Troicki è approdato ai sedicesimi di finale tra occhi che diventano rossi e il naso che si fa sempre più gonfio. “Sono allergico ai campi di erba, non solo a quello di Wimbledon, ma anche a tutti gli altri. C’è qualcosa nell’aria che mi disturba”, ha confessato Viktor, attualmente al 31° posto nel ranking mondiale.
Troicki avrà molto lavoro da sbrigare quest’oggi: di fronte a lui c’è un Murray determinato a diventare il primo campione “di casa” a Wimbledon, impresa che riuscì solo a Fred Perry nel 1936. Lo scozzese è in ottima forma, lo ha dimostrato nell’ultimo incontro di giovedì, quando ha battuto il lituano Ernests Gulbis, obbligandolo a rincorrere le palline per tutto il campo.
Per adattarsi il meglio possibile alle proibitive condizioni ambientali, Troicki ha deciso di allenarsi ad Halle, in Germania, dove ogni anno si tiene un torneo di preparazione a Wimbledon dal momento che anche in questo caso la superficie di gioco è un manto erboso.
Il precedente di Miami - I due si sono già incontrati sul campo in cemento di Miami: Murray si è imposto facilmente (6-1, 6-0). Viene naturale che i bookmakers diano il numero 4 nella classifica mondiale strafavorito nel match di oggi, eppure è lecito aspettarsi il colpo di scena: un mangiatore di erba a colazione eliminato da chi l’erba non riesce nemmeno a vederla. Sarebbe un’altra pagina di grande sport.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog