Cerca

Il Tour si tinge di azzurro

Nocentini è maglia gialla

Il Tour si tinge di azzurro

Un giorno di gloria per Rinaldo Nocentini, ciclista di Montevarchi che al Tour de France era arrivato con l’intento di togliersi qualche soddisfazione personale. Ha fatto di più: si è preso la maglia gialla del primo in classifica. Per qualche ora sarà lui il protagonista dell’evento sportivo dell’estate.
Settima tappa sui Pirenei, il toscano scatta quando mancano ancora 200 km al traguardo. Una fuga che regge anche all’attacco nel finale da parte dello spagnolo Alberto Contador: “E’ venuto su forte, mi hanno detto che ho preso la maglia per sei secondi... siamo arrivati al limite”, ha detto Nocentini nelle interviste televisive di fine tappa, “ma l’importante era prenderla. Non sono qui per vincere il Tour, avere questa maglia per un giorno va benissimo, è un sogno che si avvera”.
Un sogno divenuto realtà alla prima partecipazione alla Grande Boucle: “E’ il primo Tour che faccio, prima di venire qui sognavo di vincere una tappa o di prendere la maglia gialla, ce l’ho fatta”.
Il corridore italiano ha dedicato l’impresa odierna alla madre e alla sorella. Rinaldo Nocentini, originario di Montevarchi e ciclista del team francese AG2R, è il primo italiano a indossare la maglia gialla del Tour de France, 9 anni dopo Alberto Elli che a 35 anni l'aveva tenuta per quattro giorni nel 2000.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cavallotrotto

    11 Luglio 2009 - 17:05

    speriamo vivamente che poi non si scopra il dopping.!!

    Report

    Rispondi

  • allengiuliano

    11 Luglio 2009 - 10:10

    Finalmente un uomo italiano in giallo dopo molti anni. Siamo pochi al Tour, ma siamo buoni! Vai Nocentini...facci sognare

    Report

    Rispondi

blog