Cerca

Formula 1, siglato il Patto

Pace fatta tra team e Mosley

Formula 1, siglato il Patto
I rombi di guerra nella Formula 1 sono stati sostituiti dalla dichiarazioni di pace, dopo che è stato firmato il Patto della Concordia. Ad annunciarlo in un comunicato è la Federazione automobilistica internazionale precisando che il nuovo accordo "durerà fino al 31 dicembre 2012 e prevede le stesse procedure di quello del 1998 con decisioni prese da commissioni e gruppi di lavoro sulle quali tutti i team avranno diritto di voto prima della ratifica da parte del Consiglio mondiale".
"In base a quanto approvato dal Consiglio Mondiale - si legge nel comunicato della Fia - nella tarda serata di ieri il presidente Max Mosley ha siglato il Patto della Concordia 2009 dando il via ad un rinnovato periodo di stabilità per la Formula 1".
Spartizione degli introiti - Il Patto della Concordia, accordo tra la Fia, i detentori dei diritti commerciali della F1 e i team, pone le basi sulle quali le scuderie partecipano al Mondiale e ne regola la spartizione degli introiti. Il Consiglio mondiale - aggiunge la nota - ha inoltre approvato alcune nuove norme del regolamento tecnico e sportivo (in vigore progressivamente dal campionato del 2010) prese in accordo tra Fia e team e che saranno pubblicate a breve sul sito web della federazione.
Come negli anni '90 - In più, come deciso a Parigi lo scorso 24 giugno - conclude il comunicato della Fia - i team hanno approvato un'intesa per limitare le risorse con l'obiettivo di tornare al livello di spese dei primi anni '90. Con la firma del Patto della Concordia viene posta la parola fine a mesi di tensioni tra i team e la federazione che avevano portato le scuderie sul punto di dar vita addirittura ad un Mondiale alternativo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog