Cerca

Calcio, l'inno dello Schalke04

fa verdi di rabbia i musulmani

Calcio, l'inno dello Schalke04
 L'inno dello Schalke 04 offende i musulmani e diventa un caso in Germania. La canzone che i tifosi della formazione di Gelsenkirchen intonano prima della gare casalinghe sta alimentando tensioni e polemiche. Sotto accusa è la terza strofa di 'Biancoblu, quanto ti amo’, l'inno che viene cantato sugli spalti della AufSchalke Arena. “Maometto era un profeta che non capiva nulla di calcio, ma tra tutti i colori ha scelto il bianco e il blu”, recita il testo della canzone.

Scoppia il caso - Le parole dell’inno hanno attirato l'attenzione dei media di Istanbul e la vicenda è diventata rapidamente un caso anche in Germania, che ospita un'enorme comunità turca. Sul territorio tedesco, inoltre, si stima che i musulmani siano circa 4 milioni. “Abbiamo ricevuto già circa 350 email”, fa sapere lo Schalke facendo riferimento alle protesta. “Siamo in contatto con la polizia e con le istituzioni, non sottovalutiamo la vicenda”, aggiunge un portavoce del club.

La storia dell’inno - I versi sono il frutto della rielaborazione di una canzone popolare scritta nel 1797: «Maometto è il mio protettore, conosceva la vera bellezza. Per lui solo il verde era sacro tra tutti i colori». L'inno dello Schalke è stato creato nel 1924 e il testo è stato riveduto e corretto nel 1963.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog