Cerca

Scontro Ferrari-Williams

sul veto ai test di Schumi

Scontro Ferrari-Williams
Non c’è come colpire all’orgoglio e, in questo caso, al pilota che più di tutti ha contribuito al rilancio della Rossa di Maranello dopo anni trascorsi tra alti (pochi) e bassi (molti.) La Ferrari ha risposto al veto della Williams che aveva polemizzato sui test consentiti a Michael Schumacher per rimettersi in forma in vista del Gp di Valencia e delle prossime prove del Mondiale di Formula 1, dove il tedesco pluricampione al posto dell’infortunato Felipe Massa.
Non vincono da anni - “Indovinate un po' chi si è opposto al test con la F60? Una scuderia che non vince da molti anni e che non ha perso l'occasione per dimostrare ancora una volta scarso spirito sportivo”, si legge in uno scarno, ma molto indicativo, comunicato pubblicato sul sito della scuderia emiliana. Il destinatario del messaggio è la Williams, una delle tre scuderie che hanno chiesto l'interpretazione alla lettera dei regolamenti impedendo così a Michael Schumacher di provare la vettura da Formula 1 in una sessione privata. A porre il veto, oltre alla scuderia di Frank Williams, sono state anche Red Bull e Toro Rosso.
Il veto ai test - Il vecchio Frank, che non viene mai nominato sul sito della Ferrari, ha motivato il rifiuto facendo riferimento alla rigorosa interpretazione regolamentare che pochi giorni prima aveva mietuto un'altra vittima. Il 19enne spagnolo Jaime Alguersuari ha esordito infatti nel Gp d'Ungheria, al volante della Toro Rosso, senza poter effettuare un solo giro di test. Proprio il trattamento riservato al pilota iberico ha indotto Dietrich Mateschitz, patron di Red Bull e Toro Rosso, a respingere la richiesta del Cavallino per Schumi.
“Solo una nota - si legge ancora sul sito della Rossa- per la cronaca: la Scuderia Ferrari aveva dato il suo ok al test del giovane Alguersuari, ma pare che anche in questo caso qualcuno abbia tirato fuori l'interpretazione alla lettera dei regolamenti”.
Tutto esaurito - Mentre i vertici delle società litigano, il ciclone Schumi ha già lasciato il segno: i biglietti per il prossimo Gran premio di Valencia sono andati esauriti in poche ore e molti tifosi si sono messi in fila alle biglietterie per avere un ticket in vista dell’appuntamento di Spa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog