Cerca

Il Bari ferma l'Inter: 1-1

Del Piero non fa 400

Il Bari ferma l'Inter: 1-1

Il campionato inizia in salita per l’Inter. Con il Bari, neopromossa, finisce 1-1. Tra l’altro il gol dei nerazzurri arriva grazie a un rigore che sarà molto probabilmente contestato dai tifosi baresi. Lo squadrone di Mourinho subisce un primo stop soprattutto per merito del Bari che sfodera un calcio ordinato e vincente. Anzi, il problema, per l’Inter, semmai è che proprio il Bari si è mangiato la vittoria negli ultimi minuti: una volta quando Rivas in contropiede si è rifiutato di passare la palla ad Alvarez che sarebbe stato solo davanti a Julio Cesar, mentre la seconda sempre per colpa di Rivas un contropiede da tre contro due del Bari non è andato a buon fine. In luce comunque Samuel Eto’o che in area di rigore riesce a trovare spazi dove non esistono, gli assist che crea però non vengono sfruttati dai compagni. Intanto il Milan ha vinto e la Juve parte carica sapendo che può già rosicchiare punti alla favorita. Insomma inizia il campionato e nove su dieci, visto il Mourinho che si conosce, arriveranno anche le prime polemiche.

 
Le altre partite più attese -
Il nuovo campionato di seria A è iniziato e la prima giornata è ricca di attese. Due delle big del campionato si sono già cimentate nella prima prova: il Milan ha vinto con il Siena e la coppia Pato-Ronaldinho ha dimostrato una buona intesa. La Fiorentina invece si è accontentata del pareggio. Chi è invece la più attesa la Juventus di Ferrara che, priva del suo capitano, ha da mettere in campo i risultati di una sontuosa campagna acquisti: Diego è solo il pezzo pregiato della collezione. Ad aspettarla il Chievo Verona. Da ultima, ma non per meriti, tra le grandi la Roma di Spalletti che sta vivendo un momento di grande forma grazie alle giocate del suo capitano Francesco Totti.Per lei al varco c'è pronto il Genoa
, una squadra che ha perso Milito, ma ha acquisito attaccanti del calibro di Crespo. Il Palermo poi, come ha detto il suo nuovo allenatore Walter Zenga, punta direttamente allo scudetto. Se ne avrà i mezzi si inizierà a capirlo molto presto. Intanto c'è il Napoli, un team che ha tutto da dimostrare: grandi acquisti, fenomeni rimasti, e un allenatore (Donadoni) che in Nazionale non ha lasciato grandi ricordi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog