Cerca

Spalletti dice addio alla Roma

Al suo posto Claudio Ranieri

Spalletti dice addio alla Roma

Luciano Spalletti dice addio alla Roma. Il divorzio è stato firmato. Il tecnico, da tempo in rotta con la società, sarà sostituito da Claudio Ranieri, ex allenatore della Juventus. Spalletti, dopo il ko con la Juventus, si era dichiarato il primo responsabile della situazione difficile che attraversa la Roma, ancora ferma a zero punti in classifica dopo due giornate di campionato. "C'é una cosa di cui mi sono pentito, tra tutte quelle che ho fatto da maggio, ma non la posso dire", ha detto domenica Spalletti, che ieri sera ha presentato la lettera di dimissioni, accettata immediatamente dalla presidente Rossella Sensi. "Ho dato le dimissioni e la società le ha accettate. Si è chiuso quindi il mio rapporto con la Roma". Così Luciano Spalletti, lasciando Villa Pacelli dopo un incontro di circa mezz'ora con la presidente del club giallorosso Rosella Sensi.

Il tecnico già dalla fine della scorsa stagione aveva mostrato dubbi sulla sua volontà di rimanere alla guida della Roma. Tanto che solo alla fine della scorsa stagione, dopo averci pensato a lungo, aveva deciso di dire ancora sì a Rosella Sensi, facendo però alcune richieste (di cui ha sempre parlato pubblicamente) come la chiarezza, la trasparenza e il rispetto dei ruoli). Richieste che, evidentemente, non sono state completamente accontentate. Senza parlare dei tre rinforzi chiesti da tempo al club: un portiere, un difensore e un attaccante. Burdisso a parte, Lobont e Zamblera - presi in prestito nell'ultima giornata di calciomercato - non possono essere considerati dei rinforzi.

Intanto Ibra festeggia con il gol – Il Barcellonasi è preso tre punti per rispondere alla vittoria del Real di sabato scorso e è stata anche l’occasione in cui Zlatan Ibrahimovic ha realizzato il suo primo gol in blaugrana. Fa festa anche per il Barcellona dunque dopo il posticipo della prima giornata della Liga spagnola: i campioni d'Europa hanno travolto in casa lo Sporting Gijon 3-0 grazie alle reti di Bojan (18' pt), Keita (42' pt) e appunto dell'ex giocatore dell'Inter (38' st).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • angelo.Mandara

    02 Settembre 2009 - 11:11

    Coerenza vorrebbe che il primo acquisto di Ranieri (magari già per gennaio), alla Roma, fosse quel biondone di Poulsen, che la Juventus non è più riuscita a sistemare, ...da affiancare al vecchio "amico Totti". Saluti. Angelo Mandara

    Report

    Rispondi

blog