Cerca

Calcio, la nazionale francese

silura il suo allenatore

Calcio, la nazionale francese
 Il divorzio fra i Bleus della nazionale francese e il loro sempre più discusso ct, Raymond Domenech, è cosa fatta ancor prima delle sfide decisive per il difficile accesso ai mondiali in Sudafrica. Lo rivela oggi il quotidiano Le Parisien, citando una fonte interna allo spogliatoio della nazionale. Secondo la fonte, c'è stato un vero e proprio ammutinamento dei Bleus venerdì pomeriggio nel centro tecnico di Clairefontaine, durante la riunione tecnica prima dell'ultimo allenamento alla vigilia di Francia-Romania. Dopo un ennesimo attacco di Domenech ai giocatori – “spero di vedervi oggi in allenamento meglio di ieri, perché sono rimasto a bocca asciutta, non ho visto gente con la voglia di dare tutto per questa partita cruciale” - in un silenzio carico di tensione ha preso la parola Thierry Henry, capitano e miglior marcatore di sempre della nazionale francese: “anche noi abbiamo qualcosa da dirle e parlo a nome del gruppo. Anche noi siamo rimasti a bocca asciutta. Ci annoiamo durante i suoi allenamenti. Sono 12 anni che sto in nazionale, mai ho vissuto questa situazione. Non sappiamo come giocare, come metterci, come organizzarci. Non sappiamo che fare. Non abbiamo un modo di giocare, un'idea da seguire, un'identità. No, non va”. Divorzio consumato, quindi, che secondo il quotidiano potrebbe prendere forma già all'indomani di Serbia-Francia di mercoledì, per affrontare le rimanenti partite e gli eventuali spareggi. In pole position, un duo composto da Gerard Houiller e Alain Boghossian.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog