Cerca

È morto Louis Albano

leggenda del wrestling

È morto Louis Albano
 È morto, nella sua casa di Carmel, all'età di 76 anni, Louis Albano, uno dei primi leggendari protagonisti del wrestling americano ma anche  attore cinematografico e televisivo.  L'annuncio della scomparsa è stato dato dalla World Wrestling Entertainment (Wwe), sottolineando come “i suoi fans sono rattristati dalla morte del Captain Lou Albano, figura carismatica e di grande attrazione”.  Nato il 29 luglio 1933 a Mount Vernon come Louis Vincent Albano da genitori italo-americani,  Lou Albano debuttò come wrestler nel 1963; quattro anni dopo divenne campione Tag Team degli Stati Uniti assieme a Tony Al timore. Il duo era conosciuto come “The Sicilians”, a causa delle lontane origini siciliane dei loro genitori, e conquistarono titoli sconfiggendo Bruno Sammartino e Spiros Airon. I più grandi successi l'ex lottatore Albano li ha conseguiti come manager di wrestler. Nel 1971 ha guidato Ivan Volkoff nella storica vittoria al Madison Square Garden contro Bruno Sammartino, che perse il titolo di campione Wwe dopo più di sette anni di regno ininterrotto. Captain Lou Albano è stato anche il manager di una dozzina di coppie capaci di affermarsi come campioni nella categoria Tag Team, tra cui i Valiant Brothers, i Wild Samoans e gli Headshrinkers, l'ultima formazione da lui capitanata nel 1994. Due anni dopo, nel 1996, Albano è stato introdotto nella Hall of Fame. L'immagine dell'ex lottatore di wrestling si è evoluta negli anni Ottanta, quando Albano è apparso in diversi videoclip della cantante Cindy Lauper, come ad esempio “Girls Just Want to Have Fun”. Il suo status di celebrità è così cresciuto ed ha iniziato a recitare in tv e al cinema, apparendo tra l'altro in numerosi episodi della serie “Miami Vice”. Albano è diventato anche un cartone animato nel 1989, prestando la sua voce a Mario “Jumpman” Mario nella serie tv «The Super Mario Bros. Super Show!». Ha recitato se stesso nei film “King of Ring” e “Wrestlemania” e ha preso parte “Hulk Hogan”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog