Cerca

F1, Ecclestone choc:

"Un bene la morte di Senna"

F1, Ecclestone choc:
Ci risiamo. Bernie Ecclestone torna a parlare, e a far parlare di sé, a causa delle dichiarazioni choc fatte domenica dall'autodromo di Interlagos, dove si è corso il Gran Premio del Brasile: secondo quanto riportato sulla ‘Folha de S.Paulo’, il maggior quotidiano brasiliano, il patron della F1 ha sostenuto che “la morte di Ayrton è stata una gran tristezza, ma è stata poi un bene per la Formula 1. Molta gente che non aveva mai sentito parlare della Formula 1 ha cominciato ad interessarsi al nostro sport grazie all'immensa ripercussione dell'incidente a Senna". Le terrificanti dichiarazioni sono state immediatamente smentite da Ecclestone,  ma immediatamente confermate dall'autore dell'intervista che ha fornito i nastri registrati del colloquio.  Il giornalista Fabio Seixas ha concesso alle emittenti radio locali la registrazione, che conferma parola per parola le ciniche affermazioni del patron della F1. Ecclestone, nel luglio scorso, aveva già provocato scalpore con un'intervista al 'Times' nella quale elogiava Hitler, Saddam e i Talebani; dopo la richiesta di dimissioni da parte del congresso ebraico mondiale, il patron della F1 aveva chiesto scusa parlando prima di 'malinteso', poi di sua idiozia nel sostenere quelle tesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog