Cerca

Boxe, a San Gemini ripartono

i campionati giovanili

Boxe, a San Gemini ripartono
Saranno 64 i ragazzi, provenienti da 13 regioni, protagonisti delle finali dei campionati italiani giovanili di pugilato in programma sabato e domenica prossima a San Gemini. L'appuntamento, promosso da Asd San Gemini boxe Amleto Falcinelli, è stato presentato oggi nella sede del Coni di Terni. Alla presenza del presidente provinciale Massimo Carignani, dei delegati delle federazione pugilistica di Terni e Perugia, Alessandro Conti e Giampiero Panfili, del coordinatore della commissione tecnica della nazionale giovanile Giuseppe Ghirlanda, e del presidente dell'Asd San Gemini boxe Fabio Gentili. Presente anche una delegazione di giovani atleti umbri. “Si tratta della manifestazione più importante della stagione – ha detto Ghirlanda – perchè saremo di fronte ai nostri campioni del futuro. Saranno presenti 13 regioni con 64, bambini selezionati in 35 gare regionali che si sono svolte in tutta Italia. Quattro le categorie: cuccioli, 6-7 anni, cangurini, 9-10, canguri, 11-12, e allievi, 13-14 anni”. Gli incontri si terranno al campo della Giostra dell'arme o, in caso di pioggia, nella palestra comunale. Quattro i giovani pugili umbri in gara per il titolo italiano. Si tratta di Alessio Sabbatucci, categoria cuccioli, Suman Rat Agrawal, cangurini, e Alessio Fidenzi e Giacomo Gentili, canguri. “Avere portato questo importante evento nella provincia di Terni è motivo di grande orgoglio – ha sottolineato Carignani –  ma sarei felice che le istituzioni fossero presenti anche per rendere più dignitose le palestre che accolgono i nostri giovani atleti. Non va dimenticata la situazione di degrado, ad esempio, in cui versa la palestra sotto lo stadio Liberati, da anni polo importante del pugilato ternano”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog