Cerca

La numero 154 al mondo

batte la Sharapova

La numero 154 al mondo
Una sorpresa dietro l'altra in quel di Wimbledon. Dopo Djokovic lascia inaspettatamente Maria Sharapova, battuta 6-2, 6-4 dalla numero 154 al mondo, la sconosciuta connazionale Alla Kudryatseva. O almeno fino ad oggi pomerggio, quando si è resa protagonista di un'impresa che non dimenticherà di certo. Messo al sicuro il primo set, la Kudryatseva era sotto 4-2 nel secondo, quando sembrava che la Sharapova potesse riaggiustare un match nato male e che, alla fine, è finito nel peggiore dei modi. Non sono bastati gli urli che accompagnano da tempo i suoi servizi e i suoi colpi, non ha aiutato la grinta e la forza che contraddistinguono il gioco della tigre di bianco vestita. Non è bastata l'esperienza, perché la russa un Wimbledon l'ha pure vinto, nel 2004, entrando dritta dritta tra le protagoniste del tennis. Tutto inutile, sotto il sole di Inghilterra si è sciolta come la neve. Regalando anche il primo match point alla rivale quando serviva sotto per un game sul 5-4. Doppio fallo da una parte, potente passante di rovescio dall'altra ed i giochi si sono chiusi. Le rimane, per quel che può valere, il primato per aver abbattuto il muro del suono sull'erba verde. Ma urlare non fa vincere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog