Cerca

Paraolimpiadi, Paolo Viganò

conquista il primo oro azzurro

Paraolimpiadi, Paolo Viganò
L’Italia è d’oro anche nelle Paraolimpiadi che si sono aperte sabato a Pechino. Paolo Viganò ha conquistato la medaglia più abita nella prova di inseguimento LC4 di ciclismo su pista, battendo in finale il tedesco Michael Teuber con un tempo di 4’02’’782. Il bronzo è andato allo spagnolo Juan Jose Mendez. Il ciclista piemontese aveva chiuso in testa il turno eliminatorio, stabilendo il nuovo record del mondo in 3'59"741. Niente da fare invece per Fabrizio Macchi che, nella prova di inseguimento di categoria LC3, ha fallito la finale per il terzo e quarto posto, terminando la sua gara quinto.
Il sudafricano Oscar Pistorius ha vinto invece la medaglia d'oro nei 100 metri. La finale ha seguito il prevedibile andamento dei turni precedenti: partito in maniera molto lenta e macchinosa, Pistorius ha rimontato nella seconda parte chiudendo al primo posto in 11"18, davanti agli statunitensi Jerome Singleton e Brian Fresure. Settimo posto per l'azzurro Heros Marai (12"25). Nei prossimi giorni il sudafricano tornerà in pista per i 200 e i 400 metri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog