Cerca

Inter farà ricorso per la multa a Balotelli

All'attaccante era stata inflitta un'ammenda di 7 mila euro

Inter farà ricorso per la multa a Balotelli
L'Inter annuncia ricorso per la multa inflitta a Balotelli, e il caso diventa politico. Il club ha annunciato che farà ricorso contro l'ammenda di 7 mila euro inflitta ieri all'attaccante dal giudice sportivo per gli applausi sarcastici rivolti dall'attaccante al pubblico di Verona mentre usciva dal campo durante la partita di domenica contro il Chievo.

Il caso arriva in sede politica- Il senatore del Pd e presidente dell'Inter Club Palazzo Madama, Benedetto Adragna, critica in un comunicato stampa la decisione del giudice sportivo. "Provo il più profondo schifo per i razzisti che infestano gli stadi italiani e insultano i giocatori di colore. Non riesco però a capire perché - dichiara il senatore Benedetto Adragna - contro di essi si debba procedere con due pesi e due misure. L'arbitro Pierpaoli, che ha diretto Chievo-Inter, pare che abbia sentito solo i 'buu' indirizzati contro l'attaccante del Chievo Luciano e non quelli contro l'interista Balotelli. Forse avrebbe bisogno di un controllo audiometrico".

Il caso - L’attaccante neroazzurro Mario Balotelli è stato sanzionato dal giudice sportivo con 7 mila euro di multa per aver rivolto ripetutamente un applauso provocatorio nei confronti del pubblico dello stadio di Verona al momento di essere sostituito nel corso della partita contro il Chievo.
Libero-news.itLibero-news.it

7 mila euro di multa a Balotelli, 15 mila euro alla società nerazzurra

Quindicimila euro
vanno invece alla società nerazzurra perché un esiguo numero di sostenitori interisti al 31' della ripresa ha rivolto cori razzisti a un calciatore del Chievo e durante la partita ha fatto esplodere due petardi nel proprio settore. “Voglio dire una cosa – commenta Mario Balotelli, senza usare giri di parole -. Ogni volta che vengo qui a Verona mi rendo conto che questo pubblico mi fa sempre più schifo”.


Facebook contro Balotelli -  “Diciamo noi qualcosa a Balotelli! A Verona fai sempre più schifo”. È questo il gruppo con 600 iscritti, vicino ai tifosi del Chievo, nato questa mattina su Facebook a seguito delle dichiarazioni del giocatore dell'Inter sui fischi ricevuti ieri al Bentegodi. In città la polemica innescata dalle parole del nerazzurro non sembra spegnersi. Sul sito del Chievo, oltre alle dichiarazioni del presidente Campedelli, sono molte le precisazioni nello spazio dedicato ai tifosi. Amazingh scrive: “premetto che non ho visto la partita, che la mia vita è testimonianza di lotta al razzismo, che non mi riconosco assolutamente in Tosi che non ritengo degno sia di amministrare una città come Verona che di prenderne le difese da accuse, tutto sommato, ingiuste. Balotelli è un giovane con scarsa cultura milionario capace solo di prendere a calci un pallone, tra i tifosi del Chievo sicuramente ci sono anche degli imbecilli che vanno allontanati. Stronchiamo la polemica, il problema non è il razzismo di domenica ma un calcio ultraricco che genera mostri”.

Per Moratti: “E’ imbarazzante” - Le parole di Mario Balotelli che, ieri, ha replicato in maniera dura, a fine partita, ai fischi piovuti dagli spalti del Bentegodi di Verona, sono un fatto “di carattere molto personale: è imbarazzante commentare ed entrare in argomento”. A sostenerlo è il presidente dell'Inter, Massimo Moratti, secondo cui appare anche “eccessivo redarguire” il giocatore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • hussein

    07 Gennaio 2010 - 18:06

    Notoriamente Verona è città razzista, fascista e piena zeppa di tossicodipendenti, fa schifo? Non saprei, se il razzismo, il fascismo e la droga sono valori condivisibili multiamo Balotelli.

    Report

    Rispondi

blog