Cerca

Mourinho: "I nemici hanno giocato in silenzio"

Alla vigilia del derby il tecnico nerazzurro scherza sulla data del recupero

Mourinho: "I nemici hanno giocato in silenzio"
«I nemici hanno giocato nel silenzio, senza rumore in modo intelligente. Con ammirazione devo dire che hanno giocato molto, molto bene». Lo afferma Josè Mourinho, riferendosi agli ultimi giorni prima del derby Inter-Milan caratterizzati da modifiche del calendario di Coppa Italia e dei recuperi di campionato.  Il tecnico nerazzurro scherza: «Chiederei al presidente della Lega di giocare oggi, così avremmo la domenica libera». E poi col sorriso sulle labbra affonda il colpo: «Agli Oscar del calcio avevo fatto una battuta del genere per ridere e dimostrare che non siamo pirla e sappiamo quando qualcuno ci colpisce alle spalle con un coltello e fa quello che ha fatto».

Il derby - L’obiettivo è di difendere e consolidare il primato: «In queste partite non conta la classifica, non conta chi è favorito e non conta chi sembra giocare meglio. È Inter-Milan, è sempre un punto interrogativo, una partita senza logica. Se vinciamo, abbiamo 6 punti di vantaggio. Ma ce ne sarebbero 45 a disposizione. Domani possono esserci 6 punti di differenze, 3 o zero: non è decisiva». Il riferimento è al match dei rossoneri con la Fiorentina. Il Milan è a 6 punti dall'Inter: se vincesse il derby e battesse i toscani lo scarto si azzererebbe.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog