Cerca

Juventus, l'esordio di Zac

I bianconeri pareggiano a Roma: "Troppa frenesia e poca lucidità"

Juventus, l'esordio di Zac
Arrivato da soli tre giorni, il nuovo allenatore della Juventus, in così poco tempo non avrebbe potuto fare miracoli. Nel giorno del suo esordio, Alberto Zaccheroni porta a casa un 1-1 con la Lazio. Ma il bicchiere per lui è mezzo pieno: «Credo che da ora in poi vedremo una squadra in crescita. Questa sera la Juve ci ha messo la voglia e credo ci sarà un crescendo».

Gli errori - Tanta passione, ma poca lucidità, secondo Zac è stato questo che ha impedito ai bianconeri di vincere: «Ho pensato agli errori che abbiamo commesso quando avevamo la palla e quando non ce l'avevamo. Ci sono mancate certe cose, abbiamo avuto una certa frenesia e la voglia di strafare. C'è tanta rabbia da sbollire, è una squadra che cerca il risultato ma lo fa con troppa frenesia». Ma ripensando agli errori commessi, il tecnico della Juve aggiunge: «Le partite si vincono e si perdono a centrocampo, abbiamo degli ottimi elementi ma dobbiamo migliorare sia in fase di interdizione che di proposizione. C'è mancata un pò di profondità». E ancora: «Nella prima mezz'ora abbiamo fatto pochissima fascia. A tratti Diego e Del Piero hanno giocato troppo vicini. Diego deve andare di più sulle fasce».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aquila azzurra

    08 Febbraio 2010 - 15:03

    " ...e valida una man venne dal cielo, ed in più spirabili aere pietosa il trasportò....." Il piano è partito: affondare tutti quei miserabili che hanno l'ardore di occupare il quarto posto,destinato alla nobiltà del calcio italiano, vedi napoli; rigorino dubbio contro la lazio; golletto in fuorigioco contro il livorno; aspettiamo la prossima...........

    Report

    Rispondi

  • angelo.Mandara

    07 Febbraio 2010 - 14:02

    (...con licenza)...Si vuol far risalire l'errore originario all'incontro di Marrakech tra J.Elkann e Blanc e sua successiva investitura alla direzione della società..ma l'errore di chi ha fatto cadere la gloriosa Juventus nella "disponibilità" di J.Elkann ...lo vogliamo considerare ? Che dell'intero gruppo di famiglia, non si ricorda filmato TV che lo abbia ritratto presente allo stadio con nonno, zio, cugini ? Il "silenzio" dei succitati responsabili nei confronti di tutte le "malefatte" che si consumano ai danni della beneamata mondiale...è offensivo, per il dolore apportato e, certamente, mal espresso dal supponente accento francese (a proposito,nell'atelier Juve,il primo dei "tre vestiti" e con questi "indossatori", sembra essere andat accantonato? I più sembrano indicare nel pur, anch'esso, giovane Andrea Agnelli come "giusto" continuatore nell'opera appassionata che fu degli Agnelli senior. I tifosi hanno bisogno di una "figura" carismatica, che li unisca tutti, contrariamente ad oggi, in cui su ogni Forum si può constatare come gli stessi tifosi siano in continua polemica, iniziata dal 2006 ed ormai senza fine. Infine, da queste conflittualità...non è neppure accettabile che in certe trasmissioni TV si coninuino a sentire le "vestali del tempio" (quelli in qualche modo legati alla società) continuare a difendere ed a "catechizzare" l'operato dei preposti (...difendere l'indifendibile !!). Sentir dire...questa Juventus...la peggiore degli ultimi 113 anni...che dolore !!! Ma chi ha creato questo "caos" ...non sente il bisogno di dover rimettere a posto "tante cose" ? Saluti. Angelo Mandara

    Report

    Rispondi

  • antari

    01 Febbraio 2010 - 10:10

    Sara' un rigore "generoso", sara' un punto e non tre, sara' una gara in casa e solo contro la Lazio. Ma almeno non e' l'ennesima sconfitta. Ed il gioco e' apparso, per alcuni versi, molto interessante.. forza Juve!!!

    Report

    Rispondi

blog