Cerca

Lazio, tensione a Formello

Via Ballardini, arriva Reja fino al 2011

Lazio, tensione a Formello
Disordini a Formello, il centro sportivo dove si allena la Lazio. Le forze dell’ordine hanno effettuato cariche di alleggerimento e lanciato lacrimogeni per disperdere almeno un centinaio dei circa 1.000 tifosi accorsi per contestare la Lazio. Il gruppo era riuscito ad entrare, sfondando un cancello dell’ingresso Nord, per avvicinarsi al campo sul quale era previsto l’allenamento della squadra, la cui situazione di classifica ora è a rischio retrocessione. I tifosi, una volta entrati, hanno lanciato fumogeni e petardi, prima di essere dispersi e respinti fuori dal centro sportivo dalle cariche della polizia.

Intanto alla guida della dei biancocelesti è arrivato Edy Reja, ex allenatore del Napoli e attualmente all'Hajduk Spalato. Questa mattina è arrivato infatti il via libera definitivo da parte della dirigenza dell'Hajduk Spalato. L‘ex tecnico del Napoli ha risolto tutti i problemi che lo legavano al club croato (la Lazio dovrà pagare una clausola rescissoria di 150mila euro circa) e dopo la seduta di questa mattina si è messo in viaggio per Roma, dove nel pomeriggio potrebbe guidare il primo allenamento al centro sportivo di Formello. Ma prima, il 64enne tecnico di Gorizia, incontrerà il presidente Lotito e firmerà il contratto che lo vincolerà alla Lazio fino al giugno del 2011 (sei mesi più un opzione di un anno).


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ghorio

    09 Febbraio 2010 - 16:04

    Non sono tifoso della Lazio e sono molto critico con il mondo del calcio dove circolano troppi soldi con giocatori strapagati, diritti televisivi strapagati e dirigenti che sialacquano soldi e soldi. Ad ogni modo il presidemte della Lazio prima non rinnova il contratto a Delio Rossi, poi prende Ballardini come allenatore. Nel frattempo litiga con i vari giocatori, vedi Pandev e Ledesma e poi, appena arriva la protesta dei tifosi, licenzia Ballardini e assume Reja. Solo in uesto calcio malato succedono queste cose. Giovanni Attinà

    Report

    Rispondi

blog