Cerca

Tiger Woods confessa su Youtube

"Ho avuto relazioni, sono stato infedele, ho imbrogliato"

Tiger Woods confessa su Youtube
Tre mesi fa scoppiava lo scandalo. Tiger Woods, ragazzo d’altri tempi e marito fedele, si rivelava a sorpresa un fedifrago malato di sesso, infangato da dozzine di amanti, tra prostitute, porno star, uomini e stelline tv. Oggi, il campione del golf recita in diretta streaming su Youtube il suo prima “mea culpa”, cercando forse di riconquistare il cuore della bella Elin Nordegren, la moglie che tentò di spaccargli la faccia a colpi di mazza: «Ho tenuto un comportamento irresponsabile, ho avuto relazioni, sono stato infedele, ho imbrogliato. Ho cominciato a curarmi e da domani riprenderò a farlo».

La stella statunitense prende la parola davanti a una platea selezionata alla Sawgrass Clubhouse di Ponte Vedra, in Florida. E chiede perdono per la sua condotta «inaccettabile», ai tifosi, alla moglie, ai figli, a tutte le persone che hanno sofferto: «Ho deluso tutti. Le scuse a mia moglie non arriveranno con le parole, arriveranno con il mio comportamento. Quello che ci diremo, rimarrà tra di noi». Per cercare di guadagnare terreno, Woods smentisce anche le voci sull’“incidente” dello scorso 27 novembre: «Elin non mi ha mai colpito, non c'è mai stato nessun episodio di violenza domestica nel nostro matrimonio. Elin merita elogi, non critiche».

Ovviamente l’obiettivo della confessione pubblica è anche economico: lo sportivo più ricco e screditato del mondo sta cercando di evitare il fallimento della cosiddetta “Tiger inc.”, l'azienda che da anni, produce incassi milionari, tra premi e sponsorizzazioni. Sapremo nelle prossime ore se il campione ha centrato la buca. Intanto è certo che dopo mesi di silenzio, la "mini media confession" di appena quindici minuti, seppur supportata dalla palpabile commozione, delude le aspettative morbose di tabloid e curiosi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • spalella

    20 Febbraio 2010 - 13:01

    Bello vedere l'america protestante e calvinista, quella che persegue la colpa ed applica la pena, quella di chi ha sbagliato e si autocondanna proponendo e perseguendo cambiamento e risultati migliori. Niente a che vedere con una italia cattolica che sbaglia e sbaglia sempre di più ! Una italia cattolica che sbaglia, si pente (verbalmente) si perdona e poi si assolve, pensando di essere di nuovo come le persone per bene. Un ciclo continuo di colpa, pentimento, perdono ed assoluzione, cioè di cancellazione della colpa, che ha distrutto il VERO concetto di colpa e pena ed ha distrutto la società civile. Una distruzione che nasce dal vaticano, stato e centro di potere che nei secoli ha sbagliato innumerevoli volte e che per autolegittimazione ogni volta ha cercato di rigenerarsi. Guerre di religione, inquisizione torture ed assassinio, simonia, potere temporale ed economico, potere e freno sulla società civile.... per perdonarsi il vaticano ha distutto la società.

    Report

    Rispondi

  • antari

    19 Febbraio 2010 - 19:07

    Non erano amanti, non erano prostitute e non erano stelline tv! Erano solamente ragazze iscritte ai tanti circoli culturali "Meno male che Tiger c'e' ", e lui le ha incontrate solo a qualche cena perche' presentate da uno che comunque lui conosceva poco. Che doveva fare, alzarsi ed andarsene o rimanere e cenare??? E comunque e' il miglior golfista degli ultimi 150 anni, quindi smettiamo di criticarlo. (cribbio!)

    Report

    Rispondi

blog