Cerca

Juve fuori dall'Europa

A Londra i bianconeri tracollano e ai quarti va il Fulham

Juve fuori dall'Europa

Disfatta totale al Craven Cottage: la Juventus, che aveva la qualificazione ai quarti di Europa League praticamente in tasca, forte del 3-1 dell'andata, si fa prima rimontare e poi superare dal Fulham, chiudendo addirittura la gara in nove uomini. Eppure era cominciata bene per la Juve, avanti con Trezeguet dopo 2'. Zamora fa 1-1 al 9' poi Cannavaro viene espulso per fallo su Davies e la partita cambia. Gera firma il vantaggio al 39' e il 3-1 su rigore a inizio ripresa. All'84' il colpo del ko di Dempsey. Rosso anche a Zebina.

La Juventus parte bene, ma è solo un fuoco di paglia. Trezeguet, in veste di capitano, porta in vantaggio i suoi al 2', ma gli avversari hanno il merito di non mollare e 7' dopo il risultato è già sull'1-1. Roy Hodgson deve ringraziare Zamora, ma soprattutto Cannavaro, che non riesce a contenere l'attaccante dei Cottagers. La difficoltà del centrale difensivo bianconero è evidente e al 27' arriva il rosso diretto per una trattenuta sempre su Zamora giudicata una chiara occasione da gol. Forse un po' di dubbio resta, ma resta anche il fatto che l'uomo in meno si fa sentire subito. Entra infatti Grygera al posto di Candreva, uomo che stava facendo molto bene e proponeva il gioco a centrocampo, e da qui la luce della Juventus si spegne. Il Fulham cresce in un lampo e dopo due parate di Chimenti e due legni, la palla inevitabilmente entra di nuovo con un tiro di Gera al 39'. Il primo tempo finisce con il Fulham in vantaggio e con la Juventus ancora virtualmente qualificata. La ripresa non è molto dissimile dal primo tempo, anzi, forse è addirittura peggio. Si parte subito con un rigore per i padroni di casa: Diego salta in area col braccio lontano dal corpo e respinge il pallone di mano. Gera va sul dischetto al 49' e non sbaglia. Siamo 3-1 e per la squadra di Zaccheroni c'è ancora il baluardo dei supplementari, ma Salihamidzic e Sissoko sono molto stanchi, mentre De Ceglie, entrato su Camoranesi al 51', si infortuna a una caviglia e prosegue il match zoppicando. Mentre le occasioni per la Juve scarseggiano, il Fulham continua a mantenere alto il ritmo e con Dempsey al posto di Kelly aggiunge forze fresche alla formazione. Un Chimenti a due facce, però, è croce e delizia per Zaccheroni: prima si supera con due miracoli, poi forse esce un po' troppo dai pali e viene superato, immobile, da una palombella proprio di Dempsey, autore di una vera perla che all'81' chiude definitivamente i conti e sancisce il passaggio del turno per la sua squadra. Non è però finita, perché la rabbia e il nervosismo dei giocatori juventini non si sfoga col gioco e la voglia di rimontare, ma con un atteggiamento sbagliato in campo. Zebina è infatti autore di un fallo di reazione su Duff e raggiunge Cannavaro negli spogliatoi, lasciando la sua squadra in nove per completare il naufragio di una squadra già ormai da tempo alla deriva.

I tabellino
Fulham-Juventus 4-1

Fulham (4-4-1-1): Schwarzer 6; Kelly 6 (27'st Dempsey 7), Hughes 6, Hangeland 6,5, Konchesky 6; Duff 6, Baird 6, Etuhu 6, Davies 6,5; Gera 7,5 (40' st Riise sv); Zamora 7. A disposizione: Zuberbuhler, Riise, Smalling, Nevland, Dikgacoi, Marsh-Brown. All.: Hodgson.
Juventus (4-3-1-2): Chimenti 7; Salihamidzic 5, Zebina 5, Cannavaro 4, Grosso 5 (40' st Del Piero sv); Camoranesi 5 (5' st De Ceglie 5), Felipe Melo 4,5, Sissoko 5,5; Diego 5, Candreva 5 (28' Grygera 5); Trezeguet 6. A disposizione: Pinsoglio, Poulsen, Del Piero, Marrone, Iaquinta. All.: Zaccheroni.
Arbitro: Kuipers (OLA)
Marcatori: 2' Trezeguet (J), 9' Zamora (F), 39', 4'st rig. Gera (F), 37'st Dempsey (F)
Ammoniti: Konchesky (F), Camoranesi, Diego, Melo (J)
Espulsi: 27' Cannavaro (J) per comportamento non regolamentare; 45'st Zebina (J) per gioco scorretto
Andata: 1-3

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog