Cerca

Della Valle: "Regalo di Pasqua? Prandelli dica che non va alla Juve"

"Mi piacerebbe che il ct si prendesse questo impegno davanti ai tifosi"

Della Valle: "Regalo di Pasqua? Prandelli dica che non va alla Juve"
Ha invitato Cesare Prandelli a dire che «non andrà alla Juventus». A parlare è il patron della Fiorentina, Diego Della Valle, e lo fa in un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport.
«Sapete che regalo mi piacerebbe far trovare nell'uovo di Pasqua ai nostri Tifosi? Una lettera firmata da quattro persone in cui si dice io il prossimo anno non vado alla Juve. Tre firme le ho già». E sono, oltre alla sua, quella del fratello e di Corvino. «Mi piacerebbe - dice Diego Della Valle - che il nostro allenatore si prendesse questo impegno davanti a tutti i tifosi della Fiorentina. Anzi, mi sorprende che la nostra gente non abbia già rivolto questa richiesta a Prandelli».

Riguardo all'annunciato incontro post-pasquale
che dovrebbe esserci tra il tecnico e la società, Diego Della Valle ha aggiunto: «Ci incontreremo. È sicuro. Ma non capisco di cosa dovremmo parlare visto che non ci sono novità sul progetto viola. La Fiorentina non farà passi indietro. Prandelli il prossimo anno non andrà alla Juve e non andrà sulla panchina della Nazionale. Lui ha un contratto fino al giugno 2011 e in Fiorentina i contratti si rispettano. Quindi...».

Della Valle ha quindi commentato la stagione della Fiorentina: «Senza gli arbitraggi di Ovrebo e Rosetti saremmo fra le grandi d'Europa e in campionato in zona Champions. E abbiamo ancora la possibilità di conquistare la Coppa Italia: sarebbe fantastico». Ma il presidente fa anche una considerazione sull'atteggiamento di Firenze: «Dopo Fiorentina-Bayern ci aspettavamo l'abbraccio della città invece abbiamo letto solo dubbi, timori, critiche a mezza voce. Che cosa dobbiamo fare per convincere i tifosi della serietà del nostro progetto? In attesa di trovare risposta a questa domanda, faremo anche noi le nostre riflessioni».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog