Cerca

Roma in vetta: 2-1 contro l'Inter

Al 17' pt mette in rete De Rossi, al 21' st Milito pareggia, al 31' della ripresa Toni affonda il vantaggio

Roma in vetta: 2-1 contro l'Inter
La sfida scudetto all'Olimpico è tutta giallorossa. La squadra di casa va avanti al 16'pt con De Rossi su "papera" di Julio Cesar. Nel finale di tempo reazione degli ospiti e grande occasione per Samuel, ma il primo tempo si conclude con vantaggio dei padroni di casa. A inizio secondo tempo i romanisti devono darci dentro, perché un’altra grande occasione: con la traversa di Milito, al 22'st pareggia in un'azione viziata da un fuorigioco. Al 28' gol dell'ex Bayern, Toni che fa andare la Roma in cima alla vetta.

I dubbi della Roma- Nella Roma il dubbio più intrigante riguardava il capitano, tornato tra i convocati dopo 42 giorni di stop. La sensazione è che partirà dalla panchina per poi giocare uno spezzone di gara. Ranieri avrebbe voluto gestirlo così anche a Torino con la Juventus ma poi fu costretto a cambiare programmi dopo l'infortunio immediato di Toni. Totti non avverte più fastidi al ginocchio ma la condizione, per forza di cose, è ancora approssimativa. Il tridente giallorosso ha funzionato nelle ultime due partite e va verso la conferma. Sarà la prima vera grande partita giocata da Menez come titolare alle spalle degli intoccabili Vucinic e Toni e davanti al terzetto di centrocampo Perrotta-Pizarro-De Rossi. Se invece Ranieri dovesse optare per un atteggiamento più prudente ci sarebbe Taddei e non Menez, con Perrotta avanzato sulla trequarti. La presenza del centrocampista campione del mondo è una delle poche certezze (è stato risparmiato appositamente a Bologna vista la diffida) insieme al rientro di Juan in difesa al fianco di Burdisso. Per Mexes un'altra bocciatura. In casa nerazzurra il dubbio principale riguarda Seneijder. L'olandese ha superato i problemi muscolari che gli hanno fatto saltare il Livorno e difficilmente Mourinho rinuncia a uno come lui. C'è Stankovic pronto a sostituirlo.

Le conferme dell'Inter- Eto'o in grande spolvero delle ultime partite non si discute e cerca un'altra perla all'Olimpico dopo il gol segnato nella finale di Champions. Al suo fianco Milito, miglior marcatore dell'Inter. I moduli saranno speculari: a contrastare il terzetto di centrocampisti della Roma dovranno pensarci Zanetti, Cambiasso e Thiago Motta. In difesa i due ex Samuel e Chivu insieme a Lucio e Maicon. Occhio agli inserimenti del terzino brasiliano in avanti: Ranieri chiederà a Vucinic di tenere «basso» Maicon, al resto dovrà pensarci Riise. Una delle tante sfide nella sfida che può decidere l'incontro. Per lo scudetto, forse, bisognerà attendere il tie-break.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • stevoyz

    28 Marzo 2010 - 18:06

    ma che state a dire? la classifica si legge dall'alto verso il basso! INTER 63 ROMA 62 chi sta in vetta ora?

    Report

    Rispondi

  • tronci.al

    27 Marzo 2010 - 20:08

    Da juventino faccio i complimenti alla Roma per la vittoria che rilancia in pieno le sue ambizioni di scudetto. Mi dispiace per Julio Cesar che ritengo uno dei più bravi portieri al mondo, oltre a essere una persona simpatica, educato e modesto senza essere falso.

    Report

    Rispondi

blog