Cerca

Euro2012, Platini preoccupato per gli stadi

Il presidente della Uefa: "Senza lo stadio di Kiev, niente europei in Ucraina"

Euro2012, Platini preoccupato per gli stadi
"Niente capitale niente Ucraina". Così il presidente della Uefa Michel Platini precisa che senza lo stadio della capitale Kiev, non si potrà giocare in Ucraina per Euro2012. Se non ci fosse lo stadio di Lviv, Leopoli, "ci si potrebbe sempre mettere d'accordo" ma per il campo della capitale la questione è diversa.

Nessun piano B - A margine di una conferenza stampa a Bruxelles sulla diffusione dell’attività sportiva in Europa, Platini si mostra "preoccupato", ma afferma di "avere fiducia nel governo ucraino. La settimana prossima mi incontrerò con il presidente dell'Ucraina per prendere delle garanzie". Inoltre, almeno per il momento, "non abbiamo nessun piano B, e soprattutto non vedo cosa c'entri la Germania", conclude il presidente smentendo indiscrezioni su un presunto "soccorso" tedesco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog