Cerca

Doping, un anno di stop per Mutu

La richiesta della Procura del Coni sarà valutata dal Tribunale antidoping

Doping, un anno di stop per Mutu

Un anno di squalifica per Adrian Mutu. Ad avanzare la richiesta è la Procura antidoping del Coni, che si è pronunciata così "in relazione alle positività per presenza di metaboliti di sibutramina, in occasione dei controlli antidoping disposti rispettivamente al termine della gara di Campionato di Serie A Fiorentina-Bari, disputata a Firenze il 10 gennaio 2010, ed al termine della gara di Coppa Italia Fiorentina-Lazio, disputata a Firenze il 20 gennaio 2010". Le sorti dell'attaccante romeno attualmente sospeso passano nelle mani del Tribunale nazionale antidoping, che dovrà pronunciarsi sull'entità della sospensione.

Prima violazione - Come si evince dal richiamo all'art. 10.4 del codice Wada, il procuratore Ettore Torri ha ritenuto l'episodio una prima violazione, benché il giocatore abbia un precedente di doping: nel 2004 fu squalificato per sette mesi dopo essere risultato positivo alla cocaina, in Inghilterra, ai tempi in cui militava nel Chelsea. In quell'occasione il controllo fu però fuori competizione e privato. Inoltre nel 2004 la Federazione internazionale non aveva ancora recepito il Codice Wada.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog