Cerca

Del Piero: "Spero che ci restituiscano gli scudetti"

Il capitano bianconero interviene su Calciopoli

Del Piero: "Spero che ci restituiscano gli scudetti"
Alessandro Del Piero si augura la restituzione alla Juventus degli scudetti persi dopo Calciopoli. «Negli ultimi giorni - dichiara il capitano bianconero - si stanno susseguendo alcune dichiarazioni che fanno pensare a qualcosa di diverso dalle sentenze». Per l'attaccante bisogna dare a Cesare quel che è di Cesare: «Fino a oggi le cose sono andate in un modo e noi abbiamo fatto il nostro percorso. Quei due scudetti noi ce li sentiamo orgogliosamente nostri per come li abbiamo vinti sul campo e mi auguro che vengano riconosciuti anche a livello globale». Del Piero però non si illude, «queste sono speranze e idee, dobbiamo attenerci ai fatti e solo quando cambieranno questi fatti potremo gioire oppure no».

Ottimismo e delusione - Nelle sue dichiarazioni a Juventus Channel il calciatore non può evitare di commentare la posizione della squadra nell'attuale campionato: «Nella nostra testa abbiamo solo l'obiettivo del quarto posto. Questo campionato non sta andando come volevamo e il giudizio non può essere positivo. Dobbiamo continuare a guardare avanti con ottimismo. Solo pensando positivo potremo recuperare delle energie, delle quali abbiamo bisogno in questo momento».
Infine un messaggio ai tifosi: «La delusione dei tifosi è anche la nostra delusione. Nessuno di noi è contento della situazione attuale, ma dobbiamo cercare di stare uniti per poter sorridere tutti insieme alla fine della stagione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • inm

    08 Aprile 2010 - 14:02

    Forse Del Piero è ancora convinto che gli altri facessero le stesse cose che facevano Moggi e compagni. Ma questa è solo la sua opinione. Se una società è condannata per le parole scottanti di Meani, ed un'altra per quelle di Moggi, basta fare attenzione ai ruoli svolti da questi due personaggi all'interno delle rispettive società per rendersi conto del perché di sentenze tanto diverse. E tralascio le considerazioni sui contenuti di quelle telefonate. Chi si vantava di aver chiuso un arbitro negli spogliatoi? Bettega vuole un trattamento alla pari. E allora, forse, se ho ben compreso il Bettega-pensiero, tutti gli imputati dovrebbero scendere in serie B. E questo riabiliterebbe l'onore ferito della Juve, per caso?

    Report

    Rispondi

  • paoslim

    07 Aprile 2010 - 14:02

    Caro Alex, Non sperare, gli scudetti, alla luce di tutto quello che stà uscendo dal processo di Napoli, DEVONO essere restituiti ! Comunque caro e grande Del Piero domanda ad Elkan come mai la TUA squadra non è stata difesa adeguatamente da tutte le balle che si sono testimoniate per distruggere la Società più gloriosa d'Italia !

    Report

    Rispondi

  • angelo.Mandara

    07 Aprile 2010 - 12:12

    Per la Juve non ci sarà Europa...a queste condizioni di continue sconfitte...se "chi" non ha voglia di giocare incontra chi ha voglia di giocare. A fine mese "la paga" arriva puntuale...(e solo ora si sentono minacce di volerle bloccare)...anche se "la paga" è sperequata tra l'uno e l'altro (...e questo sarà l'altro grande mistero del malessere dello spogliatoio ?). Venire allo stadio...con quale motivo...per completare questa agonia di fine stagione ?? Milionari del calcio...vergognatevi per sempre !!! Ai Mondiali, sarò curioso di vedere il rendimento di "ognuno" per poter trarre le mie deduzioni. Saluti. Angelo Mandara

    Report

    Rispondi

  • tronci.al

    02 Aprile 2010 - 20:08

    Ha perfettamente ragione il capitano a augurarsi la restituzione che gli scudetti che ci sono stati sottratti da una giustizia calcistica miope e un commissario come quello che ha deciso che i colpevoli eravano solo quelli che sono sati puniti. Se non ricordo male due dei personoaggi chiave della punizizone eranon entrambi stratifosi dell'Inter e uno addirittura un ex altissimo dirigente. Per fortuna stanno venendo a galla nel processo di Napoli fatti gravissimi, come le indagini di Auricchio basate sulle notizie e sui commenti dei giornali sportivi, notoriamente affidabilissimi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog