Cerca

Qatar, il trionfo di Rossi

Gara d'apertura del MotoGp: Rossi vince, Stoner cade

Qatar, il trionfo di Rossi
Grande vittoria in Qatar per Valentino Rossi (Yamaha) nella gara d’apertura del Motomondiale. Un trionfo senza sbavature, che lo ha visto senza rivali dal 22° giro in poi a causa della caduta a metà gara di Casey Stoner (Ducati), che fino a quel momento aveva 2 secondi di vantaggio. Da quel momento in poi il nove volte campione del mondo ha controllato la gara, vincendo con un vantaggio di 1,022 secondi.

«Dal 2005 non vincevo la gara d'esordio del mondiale, da quell'epico duello con Gibernau. Poi da quel momento sono arrivate delle stagioni difficili: 2006, 2007... Comunque è sempre difficile battere Stoner qui e comunque l'anno scorso ho fatto secondo. Sono naturalmente contento più della vittoria che di questi 25 punti che comunque valgono tanto. Ma sono comunque contento di come ho lavorato e di come mi sono presentato per la gara» ha dichiarato il campione di Urbino. «Ero abbastanza a posto - conferma Rossi - non ho fatto errori. Sapevo che la partenza sarebbe stata importante ed ero concentrato al massimo, infatti ho fatto una delle più belle partenze della mia carriera»

Nonostante la vittoria, in casa Yamaha aleggia però un po’ d’insoddisfazione per quanto riguarda la velocità massima della moto di Valentino, inferiore rispetto a quella delle Ducati e delle Honda. «Prendiamo 10 km/h secchi e così è un po’ difficile» ha detto il pilota. Un altro problema riscontrato durante la gara è stato l’eccessivo consumo di benzina. «Ho consumato un po’ troppo - afferma Rossi - perché mi scivolava un po’ troppo la ruota posteriore».  Secondo a tagliare il traguardo è stato Jorge Lorenzo (Yamaha), mentre il terzo posto se lo è aggiudicato Andrea Dovizioso su Honda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Truscelli Gianfranco

    12 Aprile 2010 - 16:04

    Grazie di esistere se non ci fossi tu bisognerebbe inventarti. By Francoya

    Report

    Rispondi

blog