Cerca

La 33° giornata di campionato

Il commento del tifoso

La 33° giornata di campionato
La 33° giornata è caratterizzata dal sorpasso della Roma ai danni dell'Inter. Gli uomini di Mourinho sono stati bloccati sul pari al termine dell'anticipo del sabato sera, una partita spettacolare al Franchi di Firenze in cui, dopo essere andati sotto con un goal di Keirrison, i nerazzurri pareggiano prima con  Milito e passano in vantaggio con Eto'o, per poi essere raggiunti dal gol di Kroldrup nel finale.
La Roma approfitta di questo mezzo passo falso interista, superando per 2 a 1 in casa l'Atalanta con gol di Vucinic (papera di Consigli) e Cassetti su delizioso assist del redivivo Totti - sempre più valore aggiunto di questa Roma - e subendo solo nella seconda frazione di gioco il gol delle speranze nerazzurre (atalantine ma anche interiste) di Tiribocchi.
Il Milan invece non ne approfitta e va addirittura sotto di 2 gol - Maxi Lopez e Ricchiuti - a fine primo tempo in casa col Catania. Solo un grande Borriello con una doppietta permette ai rossoneri di pareggiare e di trovare un punto che sa molto di occasione mancata, purtroppo non la prima nelle ultime giornate dei rossoneri.
La nuova classifica vede quindi al comando i giallorossi seguiti a un punto dai nerazzurri e a 4 lunghezze dai rossoneri di Leonardo.


In zona Champions sono importanti le vittorie di Palermo - 3-1 in casa con il Chievo in cui Pastore e Miccoli con una doppietta rispondono alla rete iniziale di De Paula - e Sampdoria, che nel posticipo vince di misura il derby col Genoa con goal di Cassano: partita segnata dagli incidenti tra gli ultras doriani e le forze dell'ordine.
Tiene il passo e resta a 3 lunghezze dal duo Palermo-Sampdoria la Juventus, a cui basta una rete di Chiellini per superare l'ostacolo Cagliari all'Olimpico di Torino.
Nell'altro anticipo del sabato, il Napoli non tiene il passo delle altre contendenti, perdendo in casa col Parma per 2 reti a 3, una partita caratterizzata dalle polemiche arbitrali, che ha visto l'allenatore partenopeo Mazzarri lamentarsi molto a fine partita.


In zona salvezza importante successo della Lazio che vince a Bologna, rimontando da 2-0 (gran gol di Guana e Portanova) a 2-3 (Mauri, Dias, Rocchi) e si mette in una posizione di classifica più tranquilla, distanziando di 6 lunghezze l'Atalanta terzultima in classifica e quindi candidata alla retrocessione in serie B.
Da segnalare anche la vittoria del Siena che tiene vivo un lumicino di speranza di salvezza, sconfiggendo per 3 a 2 il Bari.
Il Livorno, sconfitto in casa per 2 a 0 (Di Natale e Sanchez) dall'Udinese e contestatissimo dai propri tifosi, sembra ormai sempre più destinato alla retrocessione nel campionato cadetto.

di Filippo Malandra

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alexleonello

    13 Aprile 2010 - 16:04

    Alla c.a. di Luciano Moggi: Tra le "benemerenze" dell'attuale dirigenza della Juventus....dimentichi di citarne un'altra, anch'essa importante: l'allenatore della squadra prima in classifica nel campionato di Francia è Didier Dechamps......apprezzato dai detti dirigenti forse più di Ranieri.......... 2° Nella vicenda che ingiustamente ti vede coinvolto ci sono anche due cose che andrebbero messe in evidenza: in nessuna parte del mondo è mai esistito che la società che sponsorizza (paga) il campionato di calcio (tim-telecom) sia anche se indiriettamente e via Tronchetti-Provera proprietaria anche di una società (l'Inter) che , inevitabilmente ne risulterà favorita); Non sarebbe il caso di denunciare Tronchetti-Provera, Guido Rossi e "ignoti" per associazione a delinquere e chiedere loro un doveroso e congruo risarcimento?

    Report

    Rispondi

  • Braccio da Montone

    12 Aprile 2010 - 20:08

    >>> Daje Roma daje! Mettetecela tutta per non far vincere il campionato ad una squadra "straniera". Magari!!! C H E L I B I D I N E !!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

blog