Cerca

L'Inter "2" stende l'Atalanta e scavalca la Roma

Nell'anticipo vittoria in rimonta dei Mourinho boys con le seconde linee Mariga e Chivu

L'Inter "2" stende l'Atalanta e scavalca la Roma
Un'Inter insaziabile ottiene la sua terza vittoria nel giro di otto giorni e, battendo l'Atalanta in rimonta per 3 a 1, effettua il controsorpasso sulla Roma, in attesa ovviamente di sapere l'esito del match di domani sera tra i giallorossi e la Sampdoria.
Inter piglia-tutto, quindi, ma soprattutto Inter che conferma di avere la rosa più valida dell'intero campionato: fuori Balotelli per decisione di Moratti (inutile sottoporre per 90' ai fischi il contestato giocatore), fuori Maicon per precauzione e con Lucio, Samuel, Cambiasso e Thiago Motta in panchina nel logico turn-over in vista di Barcellona, i nerazzurri milanesi hanno trovato in Mariga e Chivu le armi vincenti per battere una volenterosa Atalanta.

Inizio bruttino dei padroni di casa, che danno adito a chi si attendeva un'Inter scarica, demotivata e con la testa già al Camp Nou.
L'Atalanta, infatti, per un quarto d'ora sembra meglio del Barcellona: al 5' Tiribocchi porta in vantaggio i suoi e all'8' lo stesso bomber bergamasco sfiora una clamorosa doppietta.
A suonare la carica, manco a dirlo, ci pensa il Principe Milito: al 24' mister Duracel sfrutta l'errore di Bianco e fredda Coppola in pallonetto. Il pareggio fa diventare San Siro rovente, con i boys che annusano la vittoria e il sorpasso sulla Roma.
La differenza la fanno però quelle che fino a oggi erano delle comparse: al 35' Mariga s'inventa bomber e, spolverando i bei tempi del Parma, trova il primo centro in maglia nerazzurra. Al 33' tocca poi a Chivu entrare nel tabellino dei marcatori chiudendo definitivamente i conti e regalando all'Inter una notte da capolista.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog