Cerca

Rombo di Biaggi e dell'Aprilia a Monza

Doppietta per il romano, che torna alle calcagna del leader Haslam

Rombo di Biaggi e dell'Aprilia a Monza
Cinquantesima gioia mondiale per Max Biaggi che, dopo la superpole di sabato, ha ottenuto ieri una fantastica doppietta in quel di Monza, portando in trionfo la sua Aprilia e, contemporaneamente, tornando prepotentemente in lizza per il titolo mondiale: ora la classifica mette il romano alle calcagna di Leon Haslam, il cui margine di vantaggio si è ridotto a soli tre punti.

Giornata spettacolare quella di Biaggi, che di fatto ha ripetuto con ancora maggiore autorità la doppietta ottenuta solo 40 giorni fa in Portogallo.
Niente da fare, infatti, per i rivali, a cui sono rimaste solo le briciole. In gara 1 Toseland e Crutchlow hanno completato il podio;  mentre in Gara 2, condizionata da una maxi caduta in partenza, il duello è stato tra Biaggi e il leader Haslam, con il romano a prevalere.

E se Biaggi torna a vedere il mondiale, anche l'Aprilia sente profumo di gloria: con il colpaccio di ieri, infatti, la casa italiana effettua il sorpasso ai danni della Yamaha.

Gara 1: 1. Biaggi (Ita-Aprilia) in 31’07”044 media 200,504 km/h; 2. Toseland (GB-Yamaha); 3. Crutchlow (GB- Yamaha); 4. Haslam (GB-Suzuki); 5. Camier (GB-Aprilia).
Gara 2: 1. Biaggi in 31’07”122 media 200,496 km/h; 2. Haslam; 3. Corser; 4. Camier; 5. Sykes.
Mondiale piloti: 1.Haslam punti 181; 2. Biaggi 178; 3. Rea e Checa 110; 5. Toseland 106; 6. Haga 100; 7. Corser 92; 8. Camier 72; 9. Guintoli 70; 10. Crutchlow 65; 11. Fabrizio 62; 16. Lanzi 26; 18. Scassa 16; 24. Baiocco 1.
Mondiale costruttori: 1. Aprilia 184; 2. Suzuki 181; 3. Ducati 149; 4. Honda 119; 5. Yamaha 113; 6. Bmw 95; 7. Kawasaki 37.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog