Cerca

Altra grana nel ciclismo: ora il doping è meccanico

Davide Cassani parla delle biciclette motorizzate. Lunedì riunione all'UCI: s'indaga

Altra grana nel ciclismo: ora  il doping  è meccanico

Ne aveva parlato nel corso della trasmissione serale T-Giro, quella in cui si approfondiscono i temi della tappa della corsa rosa. Ora, però, delle biciclette motorizzate (che rappresenterebbero la nuova frontiera degli inganni e del doping nel ciclismo) il commentatore Rai Davide Cassani ne dovrà riparlare anche di fronte a Pat McQuaid, presidente dell’Unione Ciclistica Internazionale, il quale ha deciso di inserire l’argomento tra quelli in agenda per l’incontro di routine in programma lunedì 10 giugno tra l’Uci e i rappresentanti dell’industria ciclistica.

L’intervento di Cassani – “Questa bicicletta - aveva detto l’ex professionista e commentatore Rai Davide Cassani – esiste dal 2004, pesa 9 chili e 50 grammi ed il suo costruttore (rimasto anonimo) giura che qualche professionista l’ha usata. La batteria è posizionata nel tubo piantone, vicino alle pedivelle, mentre il bottoncino per attivare il meccanismo è nascosto sotto la levetta del freno. Io l'ho provata nei giorni scorsi, ne sono rimasto assolutamente sorpreso: con una bici così ho pedalato a 50 all’ora senza problemi, senza fare fatica. In pianura aiuta, il motorino, altroché se aiuta”.

Logico il panico all’interno dell’Uci che, come se non bastassero le tante, troppe indagini che minano la credibilità del ciclismo, rischia di essere presa per il naso anche da un “doping meccanico” a cui non era assolutamente preparata: se è vero che il bottoncino può essere riscontrato con pochi controlli, per verificare l’esistenza del motorino si dovrebbe provvedere prima di ogni tappa a smontare la sella e pure l’area del movimento centrale, ossia quello dove si trovano le pedivelle. Un’operazione pressoché impossibile quando al via ci sono 200 corridori, i quali possono vantare anche biciclette di scorta sulle rispettive ammiraglie.
Non a caso il commento di McQuaid è stato sintetico e lapidario. "Stiamo studiando la situazione. Lunedì vedremo cosa salterà fuori dalla riunione".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog